Articoli in Accessori Pesca

Camucam by Persikotech: videocamera subacquea artiginale

L’aggettivo artigianale forse suona inappropriato per un prodotto che racchiude in se la migliore tecnologia oggi disponibile.
La Camucam, progettata, costruita e  utilizzata dall’utente Persikotech, è quanto di meglio possa desiderare un pescatore subacqueo per filmare le proprie azioni di pesca.
Di dimensioni ultra compatte, con una gradevole finitura mimetica superficiale, è capace di riprendere fino a tre ore di filmati in alta definizione, influendo minimamente sull’assetto del fucile.
Persikotech per ora utilizza la Camucam per attività personali, tuttavia ha già ricevuto numerose richieste da parte di altri appassionati di pesca sub e non solo. Chissà che un giorno non riesca a mettere in piedi una vera e propria produzione. So di per certo che il pensiero già gli è passato per la testa!

Prova dei prodotti Saplast – prima parte

Questo è il primo di due articoli dedicati ai prodotti Saplast, tutti rigorosamente testati dallo staff di Pescasublog.it. Posso anticipare che l’impressione avuta riguardo alla qualità delle lavorazioni è ottima, per il resto… non vi resta che leggere il proseguo dell’articolo.

pedagno SaplastPedagno
Di dimensioni e peso contenuto, il pedagno prodotto dalla Saplast è caratterizzato da una insolita forma a manubrio e dal consueto rivestimento in materiale gommoso, tipico delle lavorazioni effettuate da quest’azienda.  Pesante soltanto 300 gr., grazie alla forma particolare è possibile un agevole e veloce collocamento sotto la cintura. Una volta infilato, soltanto un’azione volontaria o una trazione molto più violenta del normale (come ad esempio, e mi auguro non capiti mai a nessuno, il passaggio ravvicinato di un’imbarcazione) possono rimuoverlo da dove è stato riposto. Con altri prodotti mi è capitato di dover andare a recuperare la plancetta, rimasta indietro di diverse centinaia di metri, per aver perduto il pedagno senza essermene reso conto. Con il pedagno Saplast questo non sarebbe successo.

Maschera Omer Aries 39

Maschera Omer Aries 39La Aries 39 rappresenta il modello di punta tra le maschere prodotte da Omer. Erede della Aries 45, che sostituisce, e parziale evoluzione rispetto alla Alien, è caratterizzata da un basso volume interno, buona visibilità verticale – soprattutto verso il basso – e fibbie collegate direttamente al telaio. Viene prodotta nel classico colore nero, o in tre tonalità diverse di mimetico.
Ho avuto modo di utilizzare la maschera durante la mia ultima uscita. Il suo pregio principale, a mio modo di vedere, consiste nel fatto che dopo quasi quattro ore di pesca non mi ha segnato minimamente il volto, il che sta a significare la scelta di un ottimo silicone. Durante la pescata non ho avuto infiltrazioni d’acqua, tranne in una circostanza, a seguito dell’errato riposizionamento della maschera dopo una breve pausa.

Coltello Micro Black Sigal

Micro Black SigalDa quando ho iniziato con la pesca subacquea ho sempre portato il coltello legato al polpaccio, come la maggior parte dei pescatori, credo. Tuttavia questa soluzione presenta un inconveniente non da poco: è il principale punto di incaglio per la sagola della boa. Il che, oltre a essere particolarmente fastidioso, può mettere a repentaglio la sicurezza del pescatore. Mi è capitato almeno un paio di volte di sentire la sagola impigliata nel polpaccio durante una risalita. Una volta, a causa di un doppio incaglio (scoglio e polpaccio), mi son dovuto fermare per liberare la sagola.
Per questi motivi ho deciso di spostare il coltello principale in cintura, e tenere un coltello ausiliario nel braccio sinistro. In entrambi i casi tratta di coltelli di piccole dimensioni, non adatti a chi pratica la caccia a grosse prede. Tuttavia, per le mie esigenze, sono più che sufficienti.

Da Giman Sub custodia rinforzata per Midland XTC

Dopo l’incredibile diffusione di questa micro videocamera nella pesca sub, cominciano a sorgere i primi piccoli problemi dell’uso quotidiano che però vengono prontamente risolti dal solito ingegno italiano.

Alcuni utenti hanno riscontrato il distacco della camera dal supporto subito dopo il tiro o un urto accidentale. Questo piccolo ma importante inconveniente è causato dal distacco della parte metallica sotto la custodia sub, cioè dove avvitiamo la camera al supporto. Il motivo è semplice: l’inserto in acciaio è semplicemente incollato dall’azienda produttrice, quindi con un po’ di usura dagli agenti marini e qualche bella botta possiamo perdere la nostra amata videocamera.

Per fortuna c’è una soluzione, infatti Giman Sub, che è stato fra i primi a provare e commercializzare la Midland XTC, ha messo a punto una soluzione definitiva per questo problema. Grazie ad un piccolo rinforzo in acciaio inossidabile è possibile scongiurare il distacco della custodia.

Un sistema di aggancio alternativo per lo schienalino

Schienalino tortuga modificatoPremessa numero 1
Tempo fa pubblicai le foto dello stratagemma utilizzato dall’amico Gioacchino per fissare lo schienalino alla cintura. L’articolo è questo.
Gioacchino ha modificato il suo schienalino in modo tale che anziché essere agganciato dietro la schiena, viene fissato nella parte anteriore della cintura, facendo passare l’elastico sotto il cavallo. Si tratta di un sistema decisamente pratico, al quale mi è capitato di pensare recentemente, viste alcune traversie patite durante le ultime uscite. Mi è capitato infatti di rompere un paio di volte il tubetto trasparente utilizzato per fissare il mio schienalino alla cintura e, avendolo sostituito con uno spezzone di gomma, di non riuscire a trovare la misura giusta per impedirgli di sbattermi sulla testa durante la capovolta o, peggio, di tirarmi su la cintura lungo i fianchi (cosa che mi da’ enormemente fastidio).

Mimetizzazione delle pinne GFT Bassofondo

Pinne GFT Bassofondo Soft MimetizzateDa strenuo sostenitore del mimetismo nella pesca in apnea mi sono ritrovato a pescare per un anno intero con le mie pinne in carbonio GFT Bassofondo Soft così come concepite dall’azienda produttrice: bellissime, reattive, pratiche ma… rigorosamente nere e con la trama di carbonio in bella evidenza.
Leggendo qua e la tra i forum di pesca subacquea avevo registrato pareri contrastanti riguardo all’ipotesi che l’applicazione di qualche tipo di trattamento mimetico avrebbe potuto incidere sul rendimento delle pale in composito. Secondo alcuni il degrado di prestazioni non sarebbe stato avvertibile, secondo altri poteva dipendere dal tipo di vernice o smalto applicato.

X-Power System Approvato ufficialmente da Omer

Sistema X-Power approvato da Omer Ulteriore dimostrazione della qualità ed affidabilità dei prodotti made in STC: da oggi anche Omer, che come già Mares, approva  l’utilizzo sui propri fucili oleo-pneumatici dei prodotti caratterizzati dal marchio X-Power, come viene chiaramente indicato nella home page del sito STC Italia.
Ciò comporta il mantenimento della garanzia nel caso in cui si decida di potenziare le già ottime performance del proprio Airbalete di Omer con i prodotti STC X-Power System: il sistema modulare a tenuta di liquido X-Power; il pistone ad alte prestazioni X-Runner; il lubrificante a base di PTFE X-Lube; le aste “nude” X-Shaft Free.
Ricordiamo che il sistema X-Power consente un deciso incremento di prestazioni a parità di precarica, una migliore gestione del rinculo, ed un assetto in acqua più confortevole.
Insomma: bravi i signori di STC nel produrre accessori di qualità e bravi quelli di Omer nel riconoscere tale peculiarità.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi