Nuova maschera Cressi F1

pesca sub

nuova maschera Cressi F1

Da un po’ di tempo mi dedico quasi esclusivamente alla pesca nel basso fondo. Da pescatore solitario e con poca autonomia nei polmoni ho maturato una sorta di diffidenza nei confronti dei tuffi profondi. Pertanto, pur avendo i 15/18 metri nelle mie corde (lo so, i tuffi fondi sono quelli oltre i 25 metri, ma la mia autonomia me li vieta categoricamente), me ne rimango generalmente nella fascia dei 5 metri, tentando raramente delle sortite sui 10.

Ultimamente stanno prendendo sempre più piede le maschere di piccole dimensioni, con le lenti vicine agli occhi e dal ridotto volume interno. Si tratta di maschere particolarmente adatte a chi pesca oltre una certa quota, che non necessitano di particolari sforzi per essere compensate.

La Cressi F1 va in direzione opposta. È una maschera con lente singola in vetro temperato, dalla visuale particolarmente ampia, leggera, esteticamente gradevole e caratterizzata dalla tecnologia frameless, ossia senza telaio rigido ma con il silicone saldato direttamente al facciale.

Si tratta in sostanza di una maschera adatta a chi, come il sottoscritto, non necessita di volumi ridotti ma preferisce avere a disposizione il campo visivo più ampio possibile. Da questo punto di vista la Cressi certo non delude. Ottimo campo visivo anteriore e laterale, molto buono verso il basso. La qualità del silicone è medio alta, e dopo tre ore mezza in acqua il segno sul volto era appena avvertibile.

Una maschera subacquea, per farsi apprezzare appieno, non deve allagarsi. Da questo punto di vista non sempre la colpa è della qualità della maschera, ma spesso dipende dalla forma del nostro volto. La compatibilità della Cressi F1 con il mio volto è buona. Provata in negozio ha fatto subito presa, senza spifferi, ma avevo il volto rasato di fresco… Una volta in acqua, qualche infiltrazione c’è stata, anche se la colpa è probabilmente da attribuire alla barba di due giorni. Le infiltrazioni si sono presentate durante la prima ora, poi grazie al volto reso più “morbido” dall’idratazione ed a una migliore regolazione del cinghiolo, si sono azzerate quasi del tutto.

Il volume interno rimane comunque contenuto, nonostante si tratti di una mono lente, e stupisce il peso particolarmente ridotto. Il cinghiolo si regola velocemente grazie alle fibbie basculanti. Infine il prezzo: nel negozio dove l’ho acquistata viene proposta al pubblico a 39 €, ma è facile usufruire di uno sconto che la colloca nella fascia di prezzo dei 30 €. Un prezzo davvero buono per un prodotto di qualità.

7 Commenti

  1. Massimo scrive:

    Sapete dirmi se hanno realizzato la versione con lenti graduate. Grazie.

  2. Frederico Hall Silva scrive:

    I have been using a very similar mask the 2012 version of MaxLux from Beuchat with a very low internal volume 137 cm3 almost the same as Beuchat MicroMax

  3. Pietro scrive:

    Ciao, volevo chiederti se la maschera esiste in diverse grandezze perché ogni volta che cerco online non mi appaiono notizie sulla grandezza. Vorrei comprarla online ma è un pò un casino senza provarla! A livello di compensazione come ti trovi, ti entra acqua? Perché ora sto usando uno schifo di maschera comprata a pochissimo al Decathlon ma stando sul mare in un posto pieno di secche e scogli c’ho preso gusto a fare snorkeling ed ad andare un pò in apnea e quindi vorrei un prodotto di qualità.

    • ivan.palumbo scrive:

      No, le maschere sono uniche come taglia, per cui devi provare in un negozio diversi modelli fino a quando non percepisci una buona vestibilità. Se il tuo viso è piccolo prova la omer bandit, l’ho provata anche sui bambini e va bene.

      • Pietro scrive:

        il problema è che non ho idea di dove potrei controllare in zona…. non è assurdo che in un paese di mare calabrese non ci sia un negozio che venda maschere? :/

        Cmq ho un viso normale ed ho pochissima barba che mi cresce lentissima. Se mi sai indicare qualche misura che posso prendere per capire se mi va te la scrivo qui 😀

        Cmq riguardo al testare la maschera, oltre a vedere se fa l’effetto ventosa, mi sai dire se devo inspirare o aspirare col naso e vedere se non passa aria o se devo fare altro per vedere se è una buona maschera?
        Grazie 😀

        • ivan.palumbo scrive:

          purtroppo per la maschera non esiste nulla di certo, vanno provate, l’unica che fino ad oggi ho visto adattarsi a tutti è la omer bandit e la omer aries.

  4. grancho scrive:

    scusate se mi intrometto, ma la mares produce un paio di modelli di misura inferiore. si chiamano midi

Scrivi una risposta

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi