Preview OmerSub Cayman ET Roller

UPDATE: TEST Cayman Roller ET 95Con un colpo di coda al catalogo 2012-2013, la OmerSub annuncia il suo primo Roller commerciale. Un progetto “antico” ma che di recente è stato rispolverato da molte aziende, soprattutto artigianali, e che ha “acceso” le discussioni fra i tecnici e i puristi del fucile ad elastici.

La OmerSub, celebre per i prodotti con il miglior rapporto qualità/prezzo, ha deciso di entrare in questa nicchia di mercato (in espansione) con maturità. Per cui ha preso il progetto Cayman ET e l’ha trasformato in un Roller innovativo e dalle soluzioni molto interessanti. Noi di Pescasublog.it siamo in grado al momento di illustravi il progetto e fornire i primi pareri.

Arbaconte TT l’abalete in legno per tana e torbido

Dove il mercato ci propone fucili sempre più grossi e potenti, un artigiano come ConteSub ha la lungimiranza di andare controcorrente realizzando una linea di arbalete dedicati a due tecniche specifiche: la pesca in tana e la pesca nel torbido. Effettivamente il mercato offre poche alternative ai pescatori abitudinari in quella che da sempre è stata la pesca più proficua, la tana, forse faticosa ma sicuramente utilizzata da tutti gli atleti impegnati in gare. Con la serie Arbaconte TT (Tana-Torbido) la Contesub mette in commercio un arbalete altamente specializzato ed estremizzato nelle competenze specifiche.

Consigli per la precisione di un arbalete

Abbiamo spesso parlato dei vari allestimenti e di come ottimizzare il fucile, capità però che malgrado tutto (e con una spesa interessante in accessori di qualità) non riusciamo a centrare la preda con regolarità. Erroneamente molti tendono a dare la colpa al solo fucile, invece quasi sempre dobbiamo orientare i nostri sforzi sull’allestimento giusto ed equilibrato. A volte basta poco per rendere qualsiasi arbalete preciso e micidiale.

Ecco i nostri consigli su come avere il massimo della precisione con qualsiasi arbalete, ci tengo però a precisare che le indicazioni sono a carattere generale perchè nella pesca sub qualsiasi dettaglio e modifica determina un risultato puramente soggettivo.

GoPro Hero 3, l’alba di una nuova era…

GoPro Hero 3

Fino a qualche anno fa il fenomeno delle video riprese subacquee amatoriali era appannaggio di pochi pescatori “entusiasti”, amanti della tecnologia e disposti a collegare apparecchiature ingombranti e decisamente poco pratiche al proprio fucile. Grazie all’introduzione di dispositivi dalle dimensioni contenute e dalle buone prestazioni il fenomeno si è trasformato in moda, e ad oggi sempre meno pescatori sono disposti a rinunciare al piacere di rivedere le proprie performance o a mostrarle ad un pubblico più o meno vasto, che spazia dall’intimità del contesto familiare alla vasta platea garantita dai portali di video sharing.

Salvimar Vintair 85 Plus con X-Power STC

Dopo essersi affacciata nel mercato dei fucili pneumatici con il suo Vintair, la Salvimar ha deciso per il 2013 di rilanciare la sua proposta con l’incremento delle misure disponibili per questo robusto fucile pneumatico, aggiungendo il 100, il 115 e addirittura il 130, tutti e tre con asta tahitiana da 8 mm. di serie.

Maschera BestDivers Narvalo, una mono vetro senza telaio…

Non sono uno che cambia spesso la propria maschera subacquea. Generalmente appena ne trovo una che riesca a soddisfarmi la uso per almeno un anno, e devo dire che non ho avuto fino ad ora particolari problemi. Fortunatamente mi vanno quasi tutte bene. Ciononostante la maschera perfetta non l’ho ancora trovata. Ognuna presenta le proprie peculiarità, i propri punti di forza e, aimè, alcuni difetti.

A parte questo, l’ultima volta che ho utilizzato una maschera mono lente ero ancora ragazzino, verso la fine degli anni ottanta, primi anni novanta, con la mitica Pinocchio della Cressi, tutt’ora in produzione. Siccome la maggior parte delle mie uscite si svolgono su bassofondo, e di conseguenza non mi è particolarmente indispensabile compensare lo schiacciamento della maschera durante le discese, ho deciso di provare un mono lente con l’obiettivo di massimizzare il campo visivo.

Salvimar Guanti HT Weld SYSTEM

Dopo un secolo di utilizzo del neoprene, dove la tecnologia ci ha fatto assistere ad una continua evoluzione e a un miglioramento costante della qualità, eccoci di fronte a una importante novità sul piano “sartoriale”. Salvimar introduce sul mercato il suo sistema di incollaggio privo di cuciture, chiamato “HT Weld System”.

In pratica sulla linea dell’incollaggio non si effettua la cucitura ma bensì viene utilizzata una fettuccina di tessuto incollata a caldo, che rende la giuzione molto resistente oltrché stagna, per via del fatto che grazie a questo sistema il neoprene non viene forato. In mancanza della cucitura il capo diventa ovviamente più comodo e confortevole, anche alle basse temperature.

Questa tecnica è stata applicata su tutti i prodotti in neoprene della Salvimar: guanti, calzari e mute. Quese ultime non le ho ancora provate, ma le immagino morbidissime e comode. Ho acquistato tuttavia un paio di guanti da 3mm, oggetto di questa mia prova.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi