Arbalete in legno Silhouette 90 di Maremania

pesca sub

Il Silouette di Maremania è un arbalete in legno dalla forma innovativa realizzato in mogano lamellare, basato su diversi brevetti regolarmente depositati. Il modello da me testato è un 90, di circa 2,4 Kg. di peso, così allestito: asta Sigal Sub da 7 mm. di diametro e 120 cm. di lunghezza, con 3 perni e mono aletta inferiore, munita di conetto; elastico circolare singolo nero/ambra da 17 mm. di diametro. Il fucile è lungo 112 cm. e larghezza massima è di 12 cm.

Le peculiarità di questo arbalegno consistono nella particolare forma del fusto, notevolmente allargata verso l’impugnatura, e nell’integrazione a scomparsa del mulinello. Quest’ultimo è dotato di un semplice ma efficace sistema antiparrucca, situato all’interno del fusto e dal quale emerge solo la manopola della frizione e il manettino per l’avvolgimento. la capienza è di 50 metri di sagolino da 1,5 mm.. È presente, anteriormente in direzione della testata rispetto al mulinello, un sistema di guida della sagola in uscita, composto da una U in acciaio nella quale scorre la sagola stessa, che poi attraversare una sfera basculante di piombo. Da li in poi la sagola scorre fino a metà fusto nascosta in una scanalatura all’interno dello stesso.

Altra particolarità del Silouette è costituita dal grilletto montato “al contrario”, ossia con fulcro alla base e libero alla sua estremità superiore. A differenza della maggior parte dei grilletti tradizionali il grilletto del Silouette dispone di un meccanismo di demoltiplica aggiuntivo. Tutta la scatola di sgancio è fatta a mano in acciaio inox ed è perfettamente alloggiata all’interno del castello in legno, tanto da risultare invisibile. Collegata alla scatola di sgancio, in posizione laterale sulla sinistra, si trova lo sgancia sagola. Realizzato anch’esso in acciaio, è completamente indipendente dal grilletto e viene azionato dall’avanzamento dell’asta. Per via della particolare disposizione del grilletto, a fucile impugnato l’indice sfiora la parte inferiore dell’asta, essendo il grilletto posizionato appena 5 mm. al di sotto della stessa.

Il calcio è molto sottile così come il castello e questo consente di avere una buona presa anche con guanti spessi. Il polso sembra quasi vincolato al di sotto dell’appoggio sternale. Il manico è perfettamente simmetrico sul suo asse. Come già detto, grazie alla posizione del dito indice si ha la sensazione di toccare l’asta e questo garantisce notevole sicurezza in fase di mira.

Ogni esemplare prodotto viene bilanciato in un’apposita vasca contenente acqua salata. Grazie a queste attenzioni e alla notevole massa non si percepisce quasi nessun rinculo anche con trazioni notevoli dell’elastico e anche utilizzando aste di massa importante. Ogni misura prodotta viene testata e bilanciata completa di equipaggiamento, e resta naturalmente la possibilità per il cliente di personalizzare tale allestimento al momento dell’ordine.

Ho trovato bellissimo utilizzare questo arbalete in pesca, soprattutto nei tiri più lunghi e mirati, in quanto consente di dare all’asta una buona penetrazione anche al limite del tiro. Infatti gran parte della trazione viene scaricata sulla freccia grazie alla notevole massa del fucile. Chiaramente il brandeggio veloce, come per qualsiasi arma di queste dimensioni, è in parte penalizzato, ma comunque molto buono rispetto a tanti altri fucili in legno.

Sicuramente lo utilizzerò in gara nel Gran Premio Fipsas, gara dedicata solo ai fucili in legno, che si terrà questo giugno durante la finale dei Campionati Italiani di Tiro al Bersaglio Subacqueo a Lignano. Il Silouette viene prodotto, nelle lunghezze: 75, 90, 110 e 120. Naturalmente nelle lunghezze maggiori c’è la predisposizione per il doppio elastico. I fucili vengono consegnati, anche con spedizione in tutta Italia, circa venti giorni dopo l’ordine.

4 Commenti

  1. gioacchino scrive:

    Bellissimo fucile,senz’altro originale per l’impugnatura col grilletto al contrario e per la forma del fucile col mulinello incorporato;notevole anche la massa.

    • Stefano.Oggioni scrive:

      si, confermo, notevole massa che penalizza un pò nel brandeggio e nei tiri al volo (ho appena padellato un bel branzino l’altro giorno), ma nei tiri mirati non da scampo, trasferendo tutta la forza degli elastici sull’asta anche sparando con polso molle o braccio piegato. Da quando uso questo fucile non ho più sbagliato un pesce mirato.

Scrivi una risposta

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi