Medishow 2013 : tutte le novità della fiera

pesca sub

testata5La seconda edizione del Medishow, fiera organizzata in Sicilia, si è svolta all’insegna delle novità che il palcoscenico commerciale della pesca offre in un momento particolare dell’economia mondiale ed italiana. Tante le aziende ed i prodotti che hanno soddisfatto curiosi e simpatizzanti del settore, e tanta anche la voglia degli appassionati di approfittare dell’evento anche per conoscere gli amici di tastiera online ed i produttori dei loro marchi preferiti. Di seguito una carrellata delle novità presentate dalle aziende presenti all’evento.

STC – Primo stand visitato: non ho potuto fare a meno di resistere al richiamo del prototipo che questa estate Marco Paganelli aveva presentato sul suo profilo Facebook. Si tratta di un fucile basato in parte sulla meccanica dell’Airbalete O.ME.R. con un fusto, volata e pistone rivisti. Il fusto conico anziché cilindrico favorisce il brandeggio. La volata sottovuoto ne amplia notevolmente le prestazioni e migliora l’assetto in acqua. Lo stupore ha superato le aspettative: l’occorrente per poter rendere conico e stagno un fucile è compatibile anche per altre impugnature! Si potrà così allestire diversamente il fucile che si usa senza rinunciare all’impugnatura che si è soliti utilizzare.  Le novità però non finiscono qui: in serbo per il prossimo anno ci sarà anche un kit di componenti che sostituiti al meccanismo del grilletto tradizionale oppongono un minore sforzo da parte del dito indice. Presentata anche la nuova volata compatibile per il nuovo oleopneumatico di casa Mares: il Cyrano evo HF.  E’ bello scoprire che l’azienda, affermata egregiamente nella produzione di volate a tenuta stagna, si allarga abbracciando il panorama degli accessori per i fucili a pressione, rendendoli accessibili anche a coloro che non hanno la manualità o la capacità per farlo.  Il destino della STC, evidentemente, è proprio questo. Ci sono molti produttori, oramai, di sistemi sottovuoto  ma ciò che manca è proprio questo: nel momento in cui c’è da intervenire su quel particolare, quel meccanismo, quel fucile nella sua interezza, l’assistenza limitata alla sola volata prodotta e commercializzata non basta. Per i più esigenti STC è e rimarrà un punto di riferimento in questo senso.

Contesub – La Contesub, azienda leccese nata inizialmente per il settore degli arbalete in legno, sta abbracciando progressivamente fette più ampie del mercato. Partendo dai componenti per i fucili roller, Contesub ha proposto dei raccordi per l’asta in fibra di carbonio dal peso davvero contenuto rispetto ai modelli in alluminio o acciaio inox ed un kit roller regolabile adatto a contenere elastici fino a 17,5 mm di diametro. Prossimamanete verrà commercializzato anche un rivoluzionario arbalete commerciale, realizzato con fusto in lega con guida asta integrale, testata roller rivoluzionaria che si basa sul concetto espresso in un recente ed apposito articolo da pubblicato su questo sito da Ivan Palumbo, mulinello dedicato, impugnatura dallo scatto arretrato, grilletto inox ed ampio appoggio sternale.
Non mancano le novità anche per gli accessori. Era in mostra una fibbia per cinture davvero bella, realizzata in metallo con una clip a sgancio rapido molto sicura. Il nuovo prodotto, che credo abbia sorpreso tutti, consiste in una linea di pale in fibra di carbonio, nata dalla collaborazione con l’azienda pugliese CETMA Composites. Si tratta in sostanza di pale in fibra di carbonio allestite con water rails a geometria variabile realizzati con mescole particolari, capaci di soddisfare i pescatori che pur non rinunciando al carbonio sono soliti eseguire lunghi spostamenti orizzontali per raggiungere da terra gli spot di pesca. Altra importante novità è la creazione, in collaborazione con Sigal, di un’asta studiata appositamente per i fucili corti da tana o per il grotto.

20131013_120345

20131013_11593920131013_12032920131013_115951

Pikotech – L’ormai nota Pikotech, fondata da Filippo Bertocci e Alessandro Persichetti, ormai celebre i kit di modifica dell’ottica delle Midland e delle Go-Pro e per la cam Intrepida, arriva al medishow con un nuovo prodotto che ha incuriosito il pubblico: l’MP3 Fisher, il richiamo sonoro digitale per la pesca subacquea. Si tratta di un vero e proprio lettore MP3 con un potente altoparlante capace di produrre suoni che sostituiscono quelli meccanici che normalmente produce il pescatore con la glottide, o con la punta dell’asta sullo scoglio, con l’impugnatura del fucile o mediante piccoli richiami artigianali realizzati con ingranaggi. Il vantaggio è quello di poter vantare di una vasta gamma di campionamenti sonori anche diversi, che possono essere registrati, estrapolati da filmati oppure creati con dei programmi freeware al computer. Altra importante novità è la nuova serie di staffe che riescono a legare la Intrepida HD ai fucili da pesca: si tratta di staffe in acciaio AISI 316, rese antiriflesso da un trattamento nero opaco, dotate del sistema Quick Relase che funge da sgancio rapido.

20131013_124015

 

Salvimar – Fra le novità Salvimar vi è il nuovo fucile pneumatico Vuoto-air, un Vint-air reso sottovuoto, ed un nuovo kit a tenuta stagna della canna, adatto ad ogni tipo di diametro asta compreso fra 7 e 8 mm., sia con codolo che nuda, e disponibile nelle misure dal 65 al 100. La versione definitiva sarà caratterizzata da una boccola di ammortizzo in materiale plastico e con un pistone doppio o-ring con guarnizione a gonnella. Il kit Vuoto Air verrà commercializzato a prezzi vantaggiosi come kit sottovuoto per altri fucili pneumatici canna 11 e canna 13.
Esposta anche la nuova serie di mute mimetiche, e le nuove pinne in polimero, adatte a soddisfare ogni tipo di utenza, e la nuova Muta Sapiens, versione con giacca da 7,5 e pantaloni da 5 mm. della muta Training, già presenta a catalogo negli spessori di 2,5 e 5 mm. e Caratterizzata anch’essa dall’assenza di cuciture, caratteristica ottenuta grazie all’adozione della tecnologia HT Weld System.

20131013_125329-1      20131013_124831-1

 

O.ME.R. – Molte le novità Sporasub/O.ME.R. Iniziamo da un modello presente nel nuovo catalogo ma non ancora presentato: un Airbalete canna 12 con volata stagna STC. Farà discutere anche il nuovo pneumatico presentato alla fiera, l’Air XII, disponibile nelle misure 50, 90 e 100, che riprende impugnatura e volata dell’airbalete ma che è composto da un serbatoio cilindrico, canna 12mm e volata allagata con fori ampi che ricorda quella dell’airbalete privato del riduttore. Verrà venduto con asta filettata ed arpione. Altra novità per gli amanti del mimetismo sarà una nuova linea di colorazioni 3d a scomposizione di immagine con tonalità differenziate per gambe e braccia. Hanno fatto la loro bella figura anche le maschere, sempre i noti e collaudati modelli, ma con mimetizzazioni nuove. Incuriosisce una soluzione associata ad una fiocina composta da una sorta di blocco che consente al pescatore di scegliere la posizione della stessa senza dover necessariamente stringere la filettatura in maniera eccessiva.

20131013_125946-1

GFTcarbonio – Nuovissimo e bellissimo mimetismo delle pale in carbonio GFT, che riprende le colorazioni delle mute Polosub. Una bellissima novità sono le nuove suolette in fibra di carbonio da applicare nelle scarpette delle pinne che fungono da prolungamento della pala, ai fini di sfruttare appieno tutto il loro potenziale. Nonostante il periodo economico, non certo dei migliori, Tony, il simpatico “padron di casa” sottolinea come il futuro della sua azienda andrà nella direzione delle esigenze specifiche del singolo cliente. Secondo la filosofia di Tony non può e non deve esistere una pinna che soddisfa il pubblico ma necessariamente deve esistere una moltitudine di pinne atte a soddisfare ogni particolare esigenza del singolo utilizzatore. Visto il suo carisma vincente e la sua competenza, penso abbia imboccato il sentiero giusto ed i risultati non si faranno attendere.

Polo sub – Azienda storica, nota per le bellissime e particolari mute su misura, presenta al Medishow la sua linea caratterizzata dagli stessi colori poi ripresi da GFT, un connubio vincente che sicuramente legherà i due marchi, due eccellenze nella realtà della pesca subacquea italiana. Oramai con Polo Sub, la mimetizzazione delle mute liscio-spaccato è diventata una questione di vera e propria arte, non si tratta di colorare ma di creare dei capolavori all’altezza delle aspettative dei clienti, perché, si sa, il miglior mimetismo è anche quello che è bello, non solo quello che è utile. È difficile trovare tinte migliori.

Sigal – La novità tanto attesa che Sigal ha presentato al Medishow è la nuova serie di fucili monoscocca in carbonio realizzati con il loro marchio. Leggeri, essenziali e ben rifiniti si sono rivelati all’altezza delle aspettative degli appassionati. Gli accessori realizzati dalla Sigal sono numerosi: pulegge con cuscinetti e non, per fucili roller, staffe, meccanismi di scatto per arbalete, e le ormai affermate ed apprezzate aste ed ogive, di tutti i tipi.

Top Sub – L’azienda genovese che storicamente realizza mute su misura, arriva al Medishow presentando la nuova gamma di neoprene in foderato-spaccato con colorazione marrone e nera, molto elastica e con una capacità termica che non deluderà i clienti più esigenti. Ha inoltre introdotto la “Simply Dive”, una gamma di mute su misura dai prezzi molto vantaggiosi che non rinunciano alla qualità e alla mano esperta di chi le produce. Fra gli accessori presentati, anche la rivoluzionaria torcia subacquea dall’intensità del fascio di luce regolabile, completamente stagna e con una batteria ricaricabile ad incastro che evita ogni tipo di apertura reiterata della torcia, che ne comprometterebbe a lungo andare l’isolamento.

20131013_120958

 

Massysub – Oltre alla simpatia di Massimiliano, lo stand di Massysub ha mostrato una vasta linea di pale in carbonio per tutte le esigenze. Inclinazione della pala, durezza, lunghezza…tanti i parametri differenti su cui giocare per trovare la pala personalizzata. Le novità continuano con il Bucanero, fucile dall’anima in carbonio, fino ad arrivare ad i fucili in legno, roller per tutte le esigenze, dalle geometrie studiate per racchiudere ogni sporgenza entro le geometrie del fusto. Sorprendente è anche il nuovo monoscocca roller in carbonio, sotto le mentite spoglie di una forma che ricorda i grossi fucili in legno. Davvero leggero e curato in ogni suo particolare.

Picasso – Ottima occasione per vedere i prodotti di un marchio che difficilmente sono riuscito a vedere nei negozi di pesca. La Picasso realizza i più svariati fucili ed accessori per la pesca in apnea, fra cui dei bellissimi mulinelli, delle mute con mimetismi molto particolari e dei fucili in carbonio, mimetici e non, dalle linee e dalle soluzioni interessanti.

Phatos – La Phatos produce componenti, fucili e pinne per la pesca subacquea di eccellente manifattura e dalla linea molto affascinante e tecnica, che sicuramente si pongono a cavallo tra l’attrezzatura professionale estrema e quella commerciale.  Anzi, per la verità, non sono una vera e propria via di mezzo sospesa nel limbo, ma una realtà che molte altre aziende stanno cercando di affermare, mentre la Phatos c’è già riuscita per merito di una cura dei materiali e dei particolari che piacciono agli occhi della potenziale clientela.

h2o Hi-Tech – E’ un’azienda “di casa” al Medishow, che produce accessori e mute su misura per la pesca in apnea. Molto belli i mimetismi ed i vari tipi di neoprene utilizzati, che sono senza dubbio da tenere a mente per il futuro. Di bella manifattura anche le simpatiche boe galleggianti realizzate con colori ben visibili in acqua e resistenti allo sfregamento su scogli.

ROIsub – Per tutti gli appassionati del fusion, è stata una piacevole presenza quella di ROIsub e del sistema che ha fatto innamorare e discutere anche chi vedeva il roller con scetticismo. C’è tutto: dal solo kit di trasformazione fino al Michelangelo, il famoso arbalete di terza generazione. Sicuramente si tratta di un’eccellenza commerciale nel panorama dei fucili ad elastico. Il miglior compromesso fra potenza e praticità per venire in contro alle aspettative di quanti vorrebbero la potenza del roller per un fucile di facile brandeggio.

D&D – Un’occasione per personalizzare la propria muta è offerta dai tubetti di colore venduti da D&D, che permettono ai più creativi di cimentarsi nella realizzazione delle tinte, fatte da mix di colori per creare le più variegate sfumature. Ma anche l’occasione giusta per conciliare inventiva e….neoprene! In accordo alla loro filosofia, il neoprene non è solo la “stoffa” degli abiti che il subacqueo indossa ma può anche essere un’occasione per realizzare accessori, galleggianti e quanto di più utile la mente umana possa concepire ancora. Il loro sito internet è davvero molto utile e permette al cliente di poter ordinare fogli di neoprene importati, nel caso in cui non fossero disponibili in magazzino. Sicuramente ne sentiremo parlare ancora.

Diego Vezzarro – Al Medishow  non sono mancate anche le rappresentanze culinarie, in questo caso di Diego Vezzarro e del suo libro “semplicemente….pesce”, oltre che della sua gradevole presenza. Il libro è molto interessante, e da’ spunti per realizzare tutto ciò che non rappresenta “il solito piatto”. Perché, anche lui lo afferma, la pesca subacquea non termina con la cattura del pesce ma con la sua comparsa sulla nostra tavola. Si spende anche troppo tempo e denaro per cercare di curare la cattura del pesce ma poi lasciamo grandi lacune a tavola. semplicemente-pesce

La presenza di “I love pescasub” e della F.I.P.I.A. sono state costanti durante lo svolgimento dell’evento ed un ringraziamento e riconoscimento va fatto a tutti gli organizzatori e tutti coloro che sotto il sole e con grande cuore hanno collaborato all’evento.

15 Commenti

  1. Tommaso Mytom scrive:

    Incredibile! Tante di queste novità non se le aspettava nessuno!

  2. dagasa scrive:

    ottimo articolo, come sempre!!!!
    ma quando ci farete sapere per il roller commerciale della conte sub?mi intriga un casino…..

  3. Gioacchino scrive:

    Complimenti e molti ringraziamenti a 1000 risorse per l’articolo bello ed esauriente, quante novitá, interessanti sia quelle che riguardano fucili, pinne e accessori sia i piccoli oggetti, mi sembra una fiera che ha rievocato fasti antichi visto il numero di ditte presenti e anche le new entry, per quanto ancora di piccole dimensioni, non si sono tirate indietro, nonostante la distanza dalle loro sedi, vuol dire che Palermo offre condizioni migliori delle citta del nord o anche che chi ha organizzato ha avuto l’occhio lungo conoscendo la passione e il grande numero di pescasub del centro-sud che avrebbero accolto l’iniziativa? Di sicuro a Milano quando sono andato io era un pianto, ciao

    • Tommaso Mytom scrive:

      Credo che il segreto della riuscita del medishow consista nei costi contenuti per gli espositori. Peccato che per me Palermo sia un po’ fuori mano (dalla Sardegna), altrimenti non mi sarei lasciato sfuggire l’occasione per una visita.

  4. Marco Paganelli scrive:

    Articolo strepitoso e completo. Un ringraziamento ed un saluto speciale all’inossidabile Francesco Aquilino che con immensa passione ha reso un servizio di grande valenza specie a coloro che hanno potuto partecipare direttamente alla fiera. Grazie Francesco !!!

  5. Medishow scrive:

    Grazie ragazzi per il bellissimo resoconto, alla prossima!

  6. Francesco scrive:

    grazie a tutti per i ringraziamenti e grazie, lo ribadisco ancora una volta, a tutti gli organizzatori ed i big che hanno sottratto una potenziale giornata di pesca al loro curriculum, per permetterci di sognare attraverso il loro carisma.

  7. Persikotech scrive:

    Recensione bella e dettagliata! Ho messo questo link anche nella home page di Pikotech.
    Grazie mille.
    Ciao

  8. Contesub scrive:

    Ottima rece, complimenti allo staff!
    Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che sono passati al nostro stand per un saluto o per fare 4 chiacchiere “tecniche”.

  9. carbonioGFT scrive:

    Impeccabili come sempre !!!

Scrivi una risposta

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi