Test muta Salvimar NEXT

pesca sub

salvimar-nextLa bella stagione si avvicina ed è tempo di scegliere l’attrezzatura più performante per insidiare le prede più sospettose. Negli ultimi anni le case produttrici di attrezzature ci hanno coccolato mimetizzando ogni accessorio, dal tubo alle pinne, con disegni e addirittura foto che riproducono gli elementi del fondo marino. La salvimar nel 2014 ha introdotto un mimetismo, chiamato NEXT, in cui immagini di rocce chiare e ciuffi di poseidonia si fondono con elementi che rimandano alla livrea dei pesci. Un connubio quindi che ingloba a 360° tutte le componenti della vita acquatica tipica del Mediterraneo.

IL MIMETISMO

SALVIMAR-2014-nextLa livrea si mostra con una prevalenza di zone chiare intervallate da ciuffi di posidonia dalle tinte verdi-marroni e da altri elementi di colore marrone chiaro. Tale combinazione la rende ideale sia per la pesca su fondali sabbiosi misti che per aspetti sulla roccia calcarea bianca, molto diffusa ad esempio in Puglia. Bisogna considerare che se all’asciutto i colori appaiono particolarmente chiari, una volta in acqua le tonalità della muta diventano più forti rendendo il mimetismo efficace anche su sfondi scuri.

Un altro punto di forza della linea NEXT è che vi fanno parte anche le pinne in tecnopolimero, che grazie alla tecnica di stampa IML (resistente alle abrasioni), riportano sulla loro superficie lo stesso mimetismo della muta!

LA VESTIBILITA’

muta-salvimarAbbiamo fin ora illustrato la livrea ma questa muta (foderata fuori-spaccato dentro) ha nella sua vestibilità la qualità migliore in quanto riesce a calzare sulla pelle come fosse realizzata su misura. Ciò si deve senza dubbio ad un taglio ottimale, oltrealla possibilità di scegliere la taglia più comoda grazie al prospetto che la Salvimar fornisce sul suo catalogo e che si compone essenzialmente di 4 misure da prendere sul proprio corpo: giro torace; giro vita; giro bacino; altezza + peso.

Comparando questi dati con il prospetto si può stabilire con sicurezza quale taglia calzerà meglio. Nel video è possibile avere un esempio di quanto sin ora descritto. In particolare sono da apprezzare alcuni dettagli della muta che la rendono speciale rispetto alla media. Innanzitutto l’ovale del viso è stretto e non finisce sotto al mento come accade con prodotti concorrenti. Soprattutto sulle mute per l’inverno questo è un aspetto da non trascurare.

SALVIMAR-2014-next-giaccaL’appoggio sternale è ampio e ben spesso e rende il caricamento sicuro anche se effettuato frettolosamente. Rinforzi anti-abrasione sono presenti sui punti di maggiore contatto (gomiti, ginocchia e sedere). La coda di castoro ha l’aggancio con clip ed è regolabile in lunghezza. Sulla parte esterna infatti sono stampati i punti in cui posizionare le clip per ottenere la chiusura ottimale. Infine su polsi, caviglie e ovale viso sono presenti dei bordini per una migliore tenuta sulla pelle. Questo modello è disponibile nella versione 5.5mm e 7.0mm.

TABELLA-muta-salvimar

GLI ALTRI MODELLI

muta-salvimar-nextLa Salvimar propone inoltre la muta N.A.T., a differenza della NEXT disponibile anche nella versione da 3.5mm. Si distingue grazie ad un altro efficace mimetismo (prevalentemente verde) ed è realizzata in neoprene spaccato dentro e foderato fuori. Per gli apneisti più esperti ed esigenti invece è fortemente consigliata la TRAINING che spicca nella gamma per l’estrema morbidezza del neoprene con cui è realizzata (sharkskin fuori/foderato dentro) e per la comodissima vestibilità eguagliata solo dall’elevato potere termico (soprattutto negli spostamenti in barca) che la caratterizza. Questo modello è disponibile nella versione 2.5mm e 5.0mm e con schienalino in velcro nella versione 5.5mm e 7.0mm.

Un mondo da scoprire con piena soddisfazione, visita il sito: www.salvimar.com

5 Commenti

  1. Antonio scrive:

    Bellisima muta bello soprattutto il mimetismo, è da provare.

  2. 1000risorse scrive:

    bell’idea quella di far lavorare bene il tessuto colorato solo una volta bagnato.ho sempre notato infatti che molti mimetismi in acqua perdono se non hanno forti contrasti fra chiaro e scuro (un esempio è il mimetismo verde e marrone del tessuto sheico)

  3. salvatore scrive:

    Ciao… bella muta!!!
    Che taglia mi consigli considerando che sono alto 1,67 e peso 66 kg con torace 100 cm e vita 86 cm?

  4. 1000risorse scrive:

    salvatore ti conviene provare. potrebbe andarti bene una L ma è meglio verificare

  5. saverio scrive:

    salve,chiedo gentilmente,dal momento che sono affascinato da questa meravigliosa muta,sono alto 1.68–88kg…torace 110–vita 108 bacino 108….se provo una 4/L mi sta stretta–se vesto una 5°/XL mi sta’lunga…che consiglio mi dai,a parte la dieta?che misura devo acquistare?sono mirato per la 3,5mm…essendo molto elastica,potrei indossarla o fatico anche con quella e si potrebbe lacerare o scucire per insistere nell’indossarla?grazie attendo un suo giusto consiglio.grazie saluti cordiali saverio

Scrivi una risposta

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi