Un tiro da cecchino…

pesca sub


L’amico Paolo mi ha fatto notare la relativa valenza sportiva della cattura mostrata in questo video. Modesto. In effetti il sarago è di dimensioni abbastanza contenute, tuttavia si consideri che il tiro è stato scoccato a tre metri e mezzo dalla punta dell’asta (a me sembrano qualcosa in più), utilizzando un fucile relativamente corto (Asso 75 X-Power, asta nuda, 20 ATM), su un bersaglio piccolo. Basterebbe un rinculo leggermente più accentuato per mancare totalmente il bersaglio. Invece il fucile non si impenna quasi per niente e la corsa dell’asta è così veloce da sembrare invisibile. Merito del sottovuoto X-Power e di tutte quelle migliorie che un maestro del pneumatico come Paolo sa apportare.
Per la realizzazione del video è stata utilizzata una videocamere Go Pro 960.

16 Commenti

  1. Paolork scrive:

    Troppo buono!!
    Quì non si vedono saraghi da un pò ma ora sta rientrando…mancai l’attimo su uno da kilo. Diciamo che non ho esitato come questa volta ma avrei dovuto visto che la distanza era poco di più ma la sagoma più grande.
    L’importante che sto riprendendo la mano.
    Comunque il video dimostra anche come il grilletto sia importantissimo…controllando al fotogramma non c’è innalzamento della testata mentre premo il grilletto.
    Motivo per cui un mesetto fa sbagliai di tutto, il grilletto non era duro, diciamo le classiche modifiche, ma quando inizi a sentire freddo alle mani basta un grilletto come quello del pneumatico per iniziare a sbagliare di tutto. Ora è tutta un’altra storia….bye bye grilletto degli arba!hihihi!

  2. mytom scrive:

    @ Paolork:
    Certo che deve trattarsi di qualcosa di rivoluzionario… Io al grilletto faccio le solite modifiche e mi trovo abbastanza bene, tuttavia vorrei provare a fare un incavo semisferico lucidato nel dente e nella vite di regolazione (qualcuno adotta questo accorgimenti). Devo però procurarmi un trapano a colonna…

  3. Paolork scrive:

    Lascia perdere, per una serie di motivi sono modifiche pericolose…
    Togliere lo strato superficiale al dente facilita il passaggio delle correnti galvaniche. Inoltre una volta ho provato a bucarlo con il trapano a colonna…niente da fare, al massimo si scheggia.

  4. mytom scrive:

    No, aspetta, non intendevo dire nella parte dove aggancia il codolo del pistone, ma nella superfice di contatto con il perno. Li non dovrebbero esserci problemi.

  5. Gioacchino scrive:

    Mò Paolo c’hai da parlà di ‘ste modifiche!!Io oltre la riduzione del diametro del perno a 1,5mm e l’X-Power che permette di abbassare la pressione di esercizio,ci son le lucidature,cambiare il dente d’aggancio con uno a leva più lunga se compatibile,poi?non mi viene in mente altro,se non uno sgancio elettomagnetico autoregolabile,è quello?

  6. Gioacchino scrive:

    Ho visto e rivisto il video,bel tiro,bel fisico,torcia vintage,sarago tutt’altro che disprezzabile,anzi,soprattutto per me che non prendo pesce con lisca da un pezzo e che sono abituato all’abbondanza di esemplari di taglia che c’è normalmente in Liguria,almeno per me che ci vado quando posso e non quando è meglio,ho preso 2 cefalopodi dopo un’orata che risale a novembre.

    • paolork scrive:

      Che ce stai a provà??hahaha! 😛
      Pensa che quella è la mia prima torcia da sempre!!Ha 12anni.
      L’ho pure modificata per renderla più potente. la uso anche come mazzetta in mancanza di martello!hahaha.Ho rischiato di perderla più volte ma non ne vuole sapere di abbandonarmi…mi spiace pure il pensiero di doverla lasciare per l’esigenza di una torcia più piccola.
      Per quanto riguarda la modifica per il momento non posso sbottonarmi. Comunque non è magnetismo. L’idea non è nemmeno così complicata, ce l’hai davanti ma non ti verrebbe mai in mente! ora mi immagino le notti insonni per cercare di capire!hahahha!
      La cosa comlicata è farlo!ed essendo una cosa che agisce sul meccanismo di scatto può essere molto pericoloso se fatto nel modo sbagliato…e non mi va di tenere nessuno sulla coscienza.

      Scusate il ritardo nella risposta 😛

  7. mytom scrive:

    Gioacchino wrote:

    Halmeno per me che ci vado quando posso e non quando è meglio,ho preso 2 cefalopodi dopo un’orata che risale a novembre.

    A chi lo dici.
    Dopo l’exploit della volta scorsa (finalmente due pesci decenti dopo l’ultima orata presa a ottobre) mi sono beccato un qualche accidente che mi tormenta da una decina di giorni. Una specie di infiammazione alla cervicale/spalla/braccio. Mi ha già fatto saltare domenica scorsa (bellissima giornata, tra l’altro) e sicuramente mi farà saltare la prossima.
    Domani ecografia. Vediamo di che si tratta (nel frattempo muscoril e due o tre tipi di antiinfiammatori non mi hanno fatto quasi niente, e oggi ho iniziato con il cortisone…)

  8. Gioacchino scrive:

    mytom wrote:

    Gioacchino wrote:
    Halmeno per me che ci vado quando posso e non quando è meglio,ho preso 2 cefalopodi dopo un’orata che risale a novembre.
    A chi lo dici.
    Dopo l’exploit della volta scorsa (finalmente due pesci decenti dopo l’ultima orata presa a ottobre) mi sono beccato un qualche accidente che mi tormenta da una decina di giorni. Una specie di infiammazione alla cervicale/spalla/braccio. Mi ha già fatto saltare domenica scorsa (bellissima giornata, tra l’altro) e sicuramente mi farà saltare la prossima.
    Domani ecografia. Vediamo di che si tratta (nel frattempo muscoril e due o tre tipi di antiinfiammatori non mi hanno fatto quasi niente, e oggi ho iniziato con il cortisone…)

    Curarti sarebbe il mio lavoro,ma c’è di mezzo il mare;se ti è venuta una cosa del genere vuol dire che c’era già qualcos’altro,di origine posturale o da trauma pregresso,l’uso protratto del mouse poi ammazza spalle e cervicali a gògò,ne ho una fila da trattare e utilizzo principalmente la terapia cranio-sacrale,derivata dall’osteopatia,se trovi chi te le fa potresti evitare ricadute e se,dopo aver superato il fatto acuto, ti fai trattare anche ogni settimana,15gg o un mese se va tutto bene,puoi controllare le recidive;questo in linea di principio,poi certamente occorrerebbe individualizzare il tuo caso,magari sei allergico al pesce!!!!

  9. Gioacchino scrive:

    Per Paolo,dimenticavo,anche ottima apnea!!

  10. mytom scrive:

    @ Gioacchino:
    Il trauma c’è stato: quattro anni fa ho subito un tamponamento di quelli brutti (io con la macchina ferma dietro una curva e quello che mi precedeva mi è venuto addosso senza frenare, a velocità “di crociera”), con rettilizzazione delle vertebre cervicali. Seguirono collare per un mese e una trentina di massaggi. Da allora non ho avuto grossi problemi se non un progressivo irrigidimento dei muscoli della nuca e del trapezio/spalle. Effettivamente la postura che mi fa più male in assoluto, in questi giorni, è proprio quella tipica di chi usa il PC, con le mani sul mouse tastiera.

  11. Gioacchino scrive:

    Sembri il prototipo del mio cliente tipo,ricorda di farti risarcire il trauma,basta quello che mi hai descritto per darti già alcuni punti di invalidità,non so quantificarli nè qualificarli:ho avuto un tamponamento,fermo al semaforo rosso,una probabilmente stava smanettando sul cell,non mi ha visto e mi ha tamponato senza frenare,ho fatto un salto di una decina di metri in avanti che neanche un tripla gomma,non avuto problemi grossi ed ora sono rientrati, però ho avuto un buon risarcimento e qualche punto di invalidità;la cosa importante è disimpegnare la prima cervicale dall’occipite,sono manovre osteopatiche,fondamentali per il colpo di frusta,però converrà,nel caso,continuare a parlarne privatamente,altrimenti facciamo Medicina 33,ciao

  12. Gioacchino scrive:

    Gioacchino wrote:

    [ricorda di farti risarcire il trauma,basta quello che mi hai descritto per darti già alcuni punti di invalidità,non so quantificarli nè qualificarli]
    Scusa,sul piano burocratico avrai già fatto tutto,non ho letto bene e non ho visto che ti riferivi ha 4 anni fa,a maggior ragione resta valido il mio consiglio,ariciao

  13. mytom scrive:

    Si, già fatto tutto e già risarcito (tra l’altro mio fratello lavorava in un’agenzia di infortunistica). In realtà l’incidente risale non a 4, ma a 5 anni fa (passa il tempo!).
    Comunque: 15 applicazioni di laserterapia. Divieto di fare qualsiasi sforzo che non siano mouse e tastiera (perché non posso farne a meno, altrimenti mi avrebbero vietato anche quello). L’infiammazione è diffusa, ma la situazione più grave è ai deltoidi, dove comunque non c’è lesione.
    Morale della favola: niente pesca per 2/3 settimane…
    Ciao e grazie per i consigli.

  14. Gioacchino scrive:

    Ti ho mandato una luuunga mail,ma srà poco significativa se non trovi un riferimento valido in loco,che sia fisioterapista,osteopata o kinesiologo,penso tu debba ricaricarti dallo stress,leggerai

  15. Paolo, lavori mica negli SWAT Americani ? Complimenti per la mira da cecchino !!!

    Un abbraccione…Marco

Scrivi una risposta

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori

*

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi