Nuovo Pneumatico Salvimar Vintair

pesca sub

Nuovo Pneumatico Salvimar Vintair

Mostrato in anteprima allo scorso EUDI 2011, arriva nei negozi il Vintair, nuovo fucile pneumatico prodotto da Salvimar. Si tratta di una riedizione dello Scubapro Magnun, fucile pneumatico prodotto negli anni d’oro della pesca subacquea, quando erano i cosiddetti fucili “ad aria” a dettare legge.
A differenza del suo predecessore, il Vintair propone alcune migliorie. La più evidente è la testata monoblocco in alluminio anodizzato, caratterizzata da ingombri ridotti, fori di scarico dell’acqua di dimensioni generose e compatibilità con aste sia da 7 che da 8 mm.
Altra caratteristica che lo differenzia rispetto al Magnum consiste in uno scatto alleggerito, grazie anche all’utilizzo di un pistoncino di connessione da 1,5 mm.
Benché nel sito del produttore non se ne faccia menzione, la canna interna dovrebbe essere da 13 mm.
Il fucile è disponibile con o senza variatore di potenza, nelle misure 33/50/65/75 e 85 (nella sola versione Plus, con variatore di potenza), con asta filettata da 8 m., arpione, carichino e pompa per la variazione della pressione di precarica.
I prezzi si annunciano contenuti, in linea con le caratteristiche del prodotto.

24 Commenti

  1. Gioacchino scrive:

    L’avevo visto in fiera,ribadisco che,come di un nuovo yogurt,non se ne sentiva il bisogno,a meno che il prezzo non lo renda estremamente competitivo e visto che un 50 asta da 8mm per me in tana è imbattibile e col perno da 1,5 poi non so se solo la seac faccia qualcosa del genere,a meno che la mares col nuovo sten canna da 13 abbia utilizzato anch’essa questa miglioria;in queste foto si presenta meglio che all’EUDI,come il magnum avrà la semplicita dell’unico grosso o-ring che,tramite la sede ricavata sotto la testata,fa tenuta sia contro la volata di plastica che contro la canna;la testata sembra come colore quella di un archemodello technisub,sarà senz’altro un buon fucile,ma ha troppa concorrenza

  2. Mytom scrive:

    Da qualche anno anche lo Sten Mares ha il grilletto da 1,5.
    Il Vintair sarà sicuramente economico. Sui siti di annunci si trova già (nuovo da negozio) a meno di 100€ per il modello 85 con variatore.
    Penso che andrà a confrontarsi con l’Asso della Seac, il Jet Mares e l’SL Cressi.

  3. LIGURE scrive:

    Salve Ragazzi, improvvisamente mi è scoppiata la voglia di sparare ad un pesce con la P maiuscola, tutto questo grazie ad un mio conoscente che a forza di parlarmi di bistecche di Ricciola mi ha appiccicato questa mania ( speriamo passeggera ). Ormai è fatta, il bestione tagliato a fette e fatto al forno me lo sogno pure di notte … Tuttavia devo fare i conti con un’attrezzatura adatta alle Salpe.
    Sto quindi cercando un fucile adatto allo scopo ! Mi è stato consigliato da tutti quelli che conosco un Roller con asta da 7mm ( e ti pareva, parlano solo di questo oggetto ormai ) .. Fiducioso mi sono messo in cerca del Roller che fa per me, volevo un Roller anche in alluminio, ma non volevo spendere più di 150 euro ( che sono già tanti per un lancia asta ); in conclusione non sono riuscito a trovare quello che stavo cercando ! Questo strumento è decisamente SALATO, e prima di offendere il pesce mi ha offeso il portafoglio ! Cercando qui e la mi è caduto l’Occhio sul Vintair 130, il cannone ad aria con mulinello mi costerebbe “solo” 140 Euro Nuovo fiammante ! Sono rimasto impressionato oltre che dal prezzo “basso” anche dalla dotazione : Asta da 8mm !!!!!! … accidenti !!! .. è mostruosa, sarà mezzo Kg di peso l’asta di questo cannone ! Mi chiedo quindi :
    1) Un fucile che costa cosi poco può veramente lanciare un’asta da 8mm a velocità apprezzabile ? o è una patacca ?
    2) Sarà un fucile affidabile ?
    3) Sarà un fucile che già originale è pronto pesca ? oppure è della serie : “mi costa 140 euro, ma poi per renderlo funzionale ne devo spendere altre 50 o 100”
    Da ignorante in materia mi rivolgo agli esperti dei pneumatici, quello che mi fa sorgere dei dubbi è che anche la stessa concorrenza pneumatica è decisamente più salata del Vintair !! ( come Mares, Omer .. ), … i miei amici Rolleristi mi hanno dato solo pareri negativi su questo arnese ad aria !.. ma credo che il loro giudizio negativo riguardi non solo il Vintair, ma tutto il mondo del pneumatico in generale ! Personalmente non ho mai posseduto un pneumatico, ma ne sono sempre stato attratto .. e forse questa volta è quella buona !

    • ivan.palumbo scrive:

      Visto che non sei abituato ai fucili pneumatici avrai sicuramente un approccio traumatico, ma è questione di abitudine e pazienza.

      Il vintair è un buon fucile, anche se economico mantiene delle ottime performance, però vorrei sottolineare che è un canna 13 cioè più potente dei canna 11 ma anche più tosto da caricare. Per questo ti consiglio di acquistare anche il manomentro in modo da regolare la precarica fino a trovare il giusto compromesso fra le prestazioni che cerchi e lo sforzo di caricamento. Sicuramente ti servirà realizzare un carichino su misura, chi ha il 130 mi dice che è necessario farsi un tre “gradini”.

      Il prezzo è buonissimo, forse c’è da aggiungere solo il mulinello.

      Valuta comunque l’alternativa di comprare usato un qualsiasi arbalete da 100 a 110 con fusto tondo e montarli una testata roller.

  4. LIGURE scrive:

    Grazie Ivan, avevo già valutato l’Ipotesi di acquistare un’arbalete e montare la testata Alemanni per trasformarlo in un Roller; i costi rispetto AI legni Roller sono molto più contenuti, ma ancora decisamente Salati per i Miei Gusti ( tra fucile, testata, elastici partono circa 300 euro ). Se il Vintair originale è pronto pesca ed affidabile, direi che dal punto di vista economico non ci sono paragoni con i Roller ! come tu stesso dici, devo abituarmi al mondo dell’Aria una volta passato dall’Arba all’Oleo, ma in termini di euro abituarmi non mi costa nulla, forse mi costerà qualche padella ( spero che il bersaglio sia bello grosso cosi non padello ), sicuramente il giorno che esco con il cannone le Salpe le lascio stare a costo di tornare a mani vuote…
    Unico inconveniente sono i pezzi di ricambio, come per esempio l’asta, anche il rivenditore non tiene in casa l’asta da 8 per questo cannone .. sapete per caso che misura di asta ci vuole ? Ho visto che la Devoto fa aste per oleo fino a 135-145 centimetri, ma l’asta originale di un 130 oleo non ho idea di quanto misuri in lunghezza …

    • Tommaso Mytom scrive:

      L’asta giusta è, appunto, quella compresa tra 135 e 145, a seconda dei gusti.
      Con un cannone del genere a ricciole ci vai “quasi” tranquillo, considerando la massa d’impatto dell’asta e il fatto che la ricciola si riesce ad avvicinarla a sufficienza (non sempre…).
      Conosco persone che con l’asso 130 canna allagata andava tranquillamente a tonni.
      Se il caricamento non fosse un problema, ti direi di puntare sullo pneumatico senza troppi pensieri. Tuttavia caricare uno pneumatico così lungo, canna 13, oltre le 22/23 atm diventa davvero impegnativo, soprattutto se non sei abituato a usare questo tipo di fucili. C’è gente che carica i canna 13 a 30 atm, ma sono dei marziani.
      Il roller lo carichi più facilmente, ma lo scotto si paga…
      Per completezza, considera che il vintair lo puoi rendere sottovuoto e con il terminale gigapower lo carichi abbastanza agevolmente. Ma il prezzo quasi raddoppia.

  5. LIGURE scrive:

    Grazie Mytom, quindi il 130 può essere dotato sia di asta da 135cm che di asta da 145cm … immagino che a seconda della lunghezza dell’asta ( che si sceglie ) il fucile vada “pompato” di più .. della serie : l’asta da 145 è più pesante della 135 e quindi ha bisogno di più spinta ..
    Sto prendendo in considerazione anche la misura 115, che dovrebbe essere più “gestibile” .. Comunque le aste Tahitiane da 8mm per Oleo sono una cosa rara ! Sul sito della Devoto ci sono le 125cm per gli oleo da 110 -115 e le 135cm o 145cm per gli oleo di misure superiori, ma sono aste da 7mm e non da 8mm .. non resta che acquistare direttamente da Salvimar l’Asta di ricambio da 8mm per il cannone ….. comunque ho deciso, questo Salvimar me lo prendo, e non lo modifico .. al limite faccio un pochino di palestra in più … invece il problema è trovare le Ricciole !!! Magari dal Kayak pasturo per bene e poi mi butto in acqua sperando in qualche cosa di grosso ( fatta eccezione per lo squalo ) .. Proprio dove pesco io è stato pescato un Volpe di 300 Kg …….

  6. LIGURE scrive:

    Chissà se sarà buono da mangiare il Volpe ….

    • Tommaso Mytom scrive:

      Non credo… Comunque l’idea della pastura non è male (dico sul serio), anche se per ottenere qualche risultato tangibile dovresti usare un bel po’ di sardine (tipo drifting)….

  7. LIGURE scrive:

    ..Stavo proprio pensando di acquistare delle Sardine da trasportare dentro un secchio nel Kayak ( il mio Kayak gonfiabile è da 3 posti, consente il trasporto di parecchia attrezzatura ) .. con la piccola ancora fisso il Kayak in prossimità del punto più profondo dove pesco normalmente, e comincio a pasturare.
    In quel punto ci sono 12-15 metri di acqua, e dicono che sono stati pescati dai cannisti pesci Pelagici come la Leccia .. Dicono .. ! io purtroppo in quella zona i pesci più grossi che ho visto ( e che vedo oltre ai Salponi da 500-600 grammi ) sono branchi di Megacefali da Fogna e Qualche Rara Orata da massimo 1 Kg ! L’anno scorso mentre ero a Mollo in superficie ed in quel punto, sono stato avvicinato all’improvviso da un branco immenso di queste bestie ! ne ho infilzato uno; alla bilancia pesava circa 2,2 Kg ed era lungo come tutto il mio Braccio ( dalle dita delle mani quasi alla spalla ), al Cartoccio questi Cefaloni hanno un sapore fangoso, direi molto simile alle Carpe che si pescano normalmente negli stagnanti laghi della Pianura Padana .. infatti, preferisco di gran lunga pescare le Salpe, che se pulite subito dopo la cattura hanno carni squisite .. Comunque, provo a Pasturare per bene con un Mix di Sardine e Pastura da mare presa al Decathlon .. e poi aspetto, quello che succede, succede; al Limite provo il Pneumatico su di un Puzzolente Cefalone da Kg ..
    Sono perfettamente consapevole che al 99×100 la “missione” Pelagico sarà un fiasco ! Per questo sono sempre più orientato sul Vintair 115 .. ho come l’impressione che il 130 Una volta acquistato passerà più tempo nell’armadio che in acqua, almeno il 115 ( con l’asta da 7mm e non troppo pompato ) posso tentare di Utilizzarlo a caccia di Salpe in 3 metri d’acqua ( tanto per fare qualche cosa di diverso )… Grazie dei consigli .. ciao..

    • Tommaso Mytom scrive:

      Se ci sono i cefaloni, è molto probabile ci siano anche le lecce…
      Fossi in te proverei a sventrare anche il cefalo appena catturato, male non gli fa. Una volta a casa lascialo mezza giornata ammollo su vino bianco e acqua 50/50 con un pizzico di aceto. In frigo, ovviamente.

  8. LIGURE scrive:

    Lo Squalo pescato nella “mia” Zona non era 300 Kg ma 200 Kg .. ecco il Link = http://laspezia.cronaca4.it/notizia/leggi/uno-squalo-volpe-pescato-al-largo-di-fiascherino
    Comunque a ritrovarselo davanti c’è da prendersi un bello spavento ! … Queste bestie hanno bisogno di cibo, quindi se c’è il Volpe ci sono anche Palamite, Lecce e Ricciole .. speriamo bene …

  9. Gioacchino scrive:

    È qualcosa di cui forse abbiamo gia parlato, le filettature della testata e della valvola di precarica del vintair sono come il mares? Escludendo il riduttore di pressione e sperando che il dente di sgancio sia centrato, è possibile montare una canna vintair sui mares? Ci sto pensando perché, essendo materiali nuovi, magari hanno una scorrevolezza migliore rispetto alle canne 13 dei vecchi sten, grazie ciao

    • Tommaso Mytom scrive:

      Le filettature sono le stesse. Sul fatto di montare la canna, avresti difficoltà a metterla in asse, perché quella del vintair si centra con la spina del dente di sgancio, mentre quella mares con le tacche di accoppiamento tra canna e impugnatura (che rovineresti, usando la canna salvimar).

  10. Ho ordinato il Vintair 85 con variatore.
    Ho un Predathor 65 senza variatore.
    volevo sapere se indipendentemente dalla lunghezza, le aste sono compatibili (vedo molto di piu’ le aste per il Vintair che per il Predathor).
    Mi chiedo se le pompe e manometro sono compatibili.
    stessa domanda per il pistone.

    Abito negli USA dove i fucili pneumatici sono meno diffusi, quindi mi chiedo se sia opportuno avere un’asta di ricambio, O ring, pistone ecc. Il manometro puo’ essere utile per controllare se il fucile ha perso pressione e quanto ripomparlo senza partire da zero.
    grazie!

  11. Grazie, come mai il manometro invece è diverso tra il Predathor and il Vintair?
    Riguardo la compatibilità aste non mi riferivo alla lungezza, ma alla parte che si collega al pistone. Dato che abito negli USA, le parti di ricambio per fucili pneumatici non sono cosi comuni ed economiche. Quindi pensavo che valga la pena comprare un’asta di ricambio (questi siti sono anche lenti a spedire) . Su un sito Spagnolo hanno aste Salvimar che sono descritte per Vintair e Mares Sten. Mi chiedo se vanno bene anche per il Predathor (non il vuoto) se della giusta lunghezza. E se per l’85 cm (Vintair) posso usare sia un’asta da 8mm che da 7 mm (magari la 7 mm può raggiungere un bersaglio leggermente + distante?)
    grazie per la risposta.

    • Tommaso Mytom scrive:

      Il manometro è diverso perché lo spillo spingi valvola è tarato diversamente. Il codolo dell’asta è identico in entrambi i fucili 😉
      Comunque, se mai dovessi trasferirmi negli USA, apro una rivendita di fucili pneumatici. Su 300 milioni di abitanti, vuoi che non riesca a tirare su un bel business 🙂

  12. Io sono a NY, dove quasi tutti usano fucili ad elastico. In Florida ho letto che tutti quelli di origine Cubana usano i fucili pneumatici. Dalle recensioni di Amazon i fucili pneumatici sono usati da coloro che pescano nei laghi, ma nello stato di NY, Vermont ecc, la pesca subacquea in acqua dolce non è consentita, neanche con il pole spear.

    Il codolo dell’asta per i Salvimar è lo stesso per il Mares Sten?

    grazie per la risposta,

  13. PS esiste un accessorio ad incastro per attaccare l’asta alla canna esternamente?
    se attacco il fucile alla boa gonfiabile preferirei che non fosse carico. Posso sempre usare la sagola ma non e’ altrettanto sicuro. come mai non viene provvisto un accessorio del genere? Basterebbero un paio di pezzi di plastica a forma di 8

    • Tommaso Mytom scrive:

      ti compri un paio di metri di elastico da nautica, ne fai dei cerchietti e a un capo gli fai un nodo, e con quelli fissi l’asta al serbatoio.
      Appena ho un attimo ti posto le foto.

      • grazie – sarebbe utile. anche perche’ non vorrei che l’asta graffiasse la canna.
        Ho preso un nastro adesivo mimetico che e’ usato per i fucili da caccia. C’e’ un nastro adesivo adatto a proteggere la canna da graffi e colpi contro le rocce? Nastro isolante da elettricista?

Scrivi una risposta

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori

*

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi