Guida veloce al doppio elastico

pesca sub

Finalmente ecco l’arbalete doppio elastico fai-da-te! Come da titolo non voglio dilungarmi in calcoli complicati come quelli che si leggono in giro, qui faremo un discorso pratico e veloce su come allestire un arbalete con il doppio elastico, che a differenza del mono elastico ci pone delle scelte quasi obbligate.

Cominciamo dal fucile, che deve essere di buona fattura e dal fusto resistente, più ha massa e meglio è (in modo da assorbire il rinculo). Infatti i migliori arbalete per doppio elastico sono quelli in legno, ma visto i costi possiamo accontentarci del nostro attualmente in possesso. Ovviamente con un arbalete predisposto per il doppio elastico potete fare tutti gli esperimenti che volete ma se vogliamo apprezzare la gittata che stiamo per raggiungere è preferibile fare questa modifica ai modelli dal 90 in su.

Adesso dovete procurarvi l’asta adeguata, dovremo andare sulle versioni da 6,5mm o addirittura 7mm, non provate con aste più leggere perchè è inutile, se l’asta non ha la massa proporzionata alla spinta ricevuta perderà velocità, forza e direzione a casusa dell’attrito con l’acqua.

Ora invece parliamo del motore, gli elastici, di che misura? Dobbiamo scegliere le versioni da 16mm di diametro, non di più. Montare elastici più grossi sarebbe possibile ma esagerato, dovremo anche qui avere asta e fucile adeguati, lasciamo queste potenze ed allestimenti ai pescatori di mostri.

Una versione molto apprezzata del doppio elastico è la combinazione di gomme da 14mm e asta da 6,3mm. Questa versione può essere applicata a qualunque fucile perchè non è esagerata, il doppio da 14mm spinge benissimo e ha un rinculo più che gestibile inoltre l’asta da 6,3mm sarà velocissima e letale anche fine corsa. Il bello di questa configurazione è che si può usare sia all’aspetto che all’agguato, e sganciando un elastico anche in tana. In alternativa va benissimo anche l’asta da 6,5mm che risulterà un pizzico più lenta ma con maggiore forza di penetrazione rispetto alla 6,3mm.

Dobbiamo adesso calcolarci la lunghezza giusta di entrambi i nostri elastici, prendendo per buona la configurazione che vedete nella seguente immagine dovremo calcolare per il primo elastico la distanza fra primo foro e prima tacca e per il secondo elastico la distanza fra ultimo foro e ultima tacca.

Fortunatamente ho preparato una pagina per fare rapidamente questi calcoli: clicca qui per aprire.

Tutto qui! Ora andate a mare e provate, mi raccomando quando sparate, ci vuole polso e mano salda, ricordatevi però di fare due giri di sagola che saranno stesi per bene facendovi guadagnare più di un metro e mezzo di gittata utile.

Prova personale:

Un giorno ho voluto fare una prova con il mio arbalete 95, il più preciso ed affidabile in possesso, ho tolto l’elastico da 18 e ho messo due da 16 della giusta misura (e doppio giro di sagola) poi sono andato a mare per fare la prova. Ho notato  subito che caricare 2 da 16 è più facile che 1 da 18. Nella mia fantasia speravo che quel giorno si presentasse qualche pesce di mole per giustificare la potenza che avevo in mano, in realtà vi erano le solite salpe, cefali e qualche sarago medio-piccolo. Ok proviamo lo stesso, mi sono detto, e ho mirato un cefalo di taglia media a poco più di 2 metri che ho padellato clamorosamente. Continuo a caricare e sparare su diverse prede, il tiro è potente e neanche vedo l’asta quando parte, purtroppo però non riesco a centrare nulla, capisco quindi che il rinculo dei 2 elastici al momento dello sparo mi fa alzare il polso e quindi sbagliare bersaglio. Riporterò il fucile alla configurazione originale in attesa di riuscire a comprare un arbalete in legno che è più adatto a ospitare il doppio elastico.

Concludendo, ho imparato che se vogliamo aumentare la potenza del nostro arbalete dobbiamo prima di tutto avere pazienza perchè ci vuole un pò per abituarsi e poi anche le nostre eventuali prede devono essere proporzionate, non possiamo pensare di andare a mare con un cannone e aspirare a pescetti di 200g.

280 Commenti

  1. Luigi scrive:

    salve,
    dopo aver provato tanti fucili in 30 anni di pesca… la scorsa estate ho acquistato un arbalete in legno artigianale 110 di lunghezza, ma aimè e’ stato un disastro…. che rabbia…ho spadellato parecchi pesci sopratutto branzini… ho montato asta da 7 doppio elastico da 18 poi da 16 poi 14…. poi ho usato un mono elastico da 18… il fucile senbra preciso l’asta e’ dritta ho fatto mille prove anche con la sagoma…. avevo tante aspettative ma sono rimascto deluso….
    non riesco ad essere soddisfatto di quest’arma che tanti definiscono ” cannone preciso”… vorrei sapere qualche consiglio..
    Luigi

    • ivan.palumbo scrive:

      Mi dispiace per la tua esperienza negativa, in teoria non ci sono motivi precisi su cui basarsi, in pratica è possibile che la misura 110 non sia quella congeniale a te o al tuo stile di pesca. In effetti il 110 è un fucile lungo che normalmente viene usato in piena estate o quando l’acqua è particolarmente limpida. Questa misura infatti viene usata esclusivamente con la tecnica all’aspetto e per prede di una certa mole. Ma queste cose sicuramente già le sapevi.

      Vediamo invece come possiamo migliorare il tiro, secondo me la causa delle padelle è la pesantezza dell’asta da 7mm che rende il tiro potente ma lento, soprattutto poi se i nostri bersagli sono saraghi o spigole, pesci notoriamente veloci a girarsi e abili a schivare l’asta. Monta una nuova asta da 6,25mm per 140cm, e poi provi con un singolo elastico da 18 o un doppio da 14. Con questa configurazione perdi un po’ in potere di penetrazione a fine corsa però guadagni tantissimo in velocità.

      Ricordati sempre di sparare con il braccio teso e facci sapere come va a finire.

      • Luigi scrive:

        Grazie del consiglio. In genere uso un 100 in carbonio asta 6,23 mono elastico . Mi trovo bene ma sai volevo solo un fucile piu preciso e potente per i dentici che in genere stanno a distanza…. Non è che dipende dal fucile? Impossibile? Proverò tra 20 giorni. …

  2. riccardo scrive:

    salve.scusa la mia domanda che puo’ sembrare banale. sono alle mie prime esperienze di pesca in apnea ed ho un arba da 75 monoelastico ( omer dragon ) con asta da 115 cm. . io collego l’asola dell’asta al terminale del fucile con unico filo in giri completi ( 4 ) tra la leva di sgancio e il terminale del fucile( L tot 6 m.) avendo tolto il mulinello artigianale non idoneo. cosa intendi per doppio giro di sagola? sbaglio, per caso,in tale predisposizione? grazie

    • ivan.palumbo scrive:

      Per doppio giro di sagola intendo che il monofilo è steso 2 volte fra testata e sganciasagola, quindi sulla linguetta dello sganciasagola vedo il filo passare 2 volte.

  3. alessandro giordano scrive:

    ciao ivan,
    leggo sempre i tuoi articoli c’e sempre da imparare…..volevo chiederti secondo te qual’e la giosta opzione da usare sul mio arbalete omer 82 in carbonio, la testata mi permette di usare elastici a coppia , circolari , o doppio elastico circolare E coppia insieme…..ho 1 asta da 6.5mm lunga 120cm…..solitamente uso un circolare da 17.5mm lungo52cm ma non sono abbastanza soddisfatto e vorrei passare alla coppia di elastici……tu quale mi consigli???
    E se dovessi equipaggiare il fucile con doppio elastico?
    grazie

    • ivan.palumbo scrive:

      L’asta che hai è pesante, prova a cambiarla con una da 6,3mm per 115cm, l’elastico invece è buono.
      Se vuoi provare il doppio elastico allora lascia montata l’asta da 6,5mm e prova a farti un doppio da 14mm perchè da poco rinculo, se invece hai un braccio di ferro puoi permetterti un doppio da 16mm, ma per mia esperienza con la troppa potenza si fanno più sbagli che centri.

      • Antonio scrive:

        Salve io sono in possesso di un arbalete Mares Phantom speed 95 cm con milinello spyro, l’ho settato con doppio elastico da 16 mm e asta da 6,5mm…secondo voi è un buon settaggio?

        • alvise scrive:

          L’allestimento è ottimo. Potenza e gittata. Ottimo per prede di una certa consistenza.
          Bisogna vedere se il fusto regge il doppio da 16 senza imbarcarsi. Di certo la combinazione doppio da 16 e asta 6.5 è buona. Mi sembra che l’autore del blog avesse testato anche questa configurazione e dicesse che il fusto non si imbarcasse. Infine il problema rinculo. Secondo me sei proprio al limite delle possibilita’ di quell’arma, quindi e’ ok.

        • ivan.palumbo scrive:

          Direi proprio di si, è un allestimento per pesci importanti. Io proverei anche con l’asta da 6,25mm e doppio 14mm che è una configurazione più universale.

        • Maurizio scrive:

          la tua configurazione è ottima se il fucile dovrebbe essere all’altezza della stessa. Tuttavia proverei un doppio 14 per un’asta un po più leggera rispetto all’attuale 6,5 ti metterebbe nelle condizioni di avere lo stesso risultato con l’impiego di minor forza per caricarlo

  4. alessandro giordano scrive:

    e invece se voglio usare un normale elastico a coppia (non doppio elastico) che misura mi consigli di diametro e lunghezza mantenendo l’asta da 6.5
    grazie
    molto chiaro

    • ivan.palumbo scrive:

      Un singolo da 18mm, per la lunghezza ti consiglio di usare la pagina di calcolo che ho fatto, clicca qui.

      • luca scrive:

        ciao ivan io posseggo un laconi da 75cm con asta da 6,3mm con pernetti.vorrei montarli il doppio da 16,mi dici quale dferenza di taglio devo fare tra il primo elastico ed il secondo?l’elastico è il modello totem ambra.considera che il fucile ha un foro unico,ma è ovale per montare anche il doppio elastico.ti ringrazio ciaooooo

  5. Antonio. De Luca scrive:

    Ciao ivan,
    leggendo i vostri commenti volevo chiederti un consiglio visto la vostra preparazione sulla pesca. poco tempo fà ho acquistato un arbalete 95 (cressi geronimo elite) che monta di serie un circolare da 18mm e un asta da 6,5mm ma provandolo in acqua ho visto che e dotato di poca spinta e potenza e volevo chiederti gentilmente visto le mie prime esperienze come allestirlo alla meglio… mi hanno consigliato un circolare da 19mm lasciando l’asta da 6,5… può essere un idea??
    GRAZIE.

    • ivan.palumbo scrive:

      Ciao Antonio, scusami se te lo dico ma stai sbagliando direzione, secondo me devi cambiare asta, prova con una da 6,3mm (o 6,25mm) di diametro che sarà più leggera e veloce, invece l’elastico da 18mm va bene, controlla però la sua lunghezza perchè forse c’è bisogno di uno più corto di un paio di centimetri (in teoria dovrebbe essere fra 58 e 56cm). Prova a usare la mia pagina di calcolo per verificare se il tuo elastico è corretto.

      Il Geronimo Elite è un fucile molto bello ed evoluto, capita però che le aziende scelgono male gli allestimenti standard.

  6. Antonio. De Luca scrive:

    ciao Ivan, grazie per il consiglio lo testerò al piu presto! poi volevo chiederti gentilmente se il circolare s45 è un elastico che spinge bene o devo metterci qualche altro modello.. in più mi sà che lo devo un pò accorciare perche sono andato a verificare la lunghezza ed è di 63cm e non coincide con il calcolo che dovrebbe essere di 58. la tua pagina di calcolo è veramente molto utile complimenti!! solo che non riesco a capire come funziona il fattore di allungamento.. puoi spiegarmelo??

    GRAZIE tanto per i tuoi consigli e scusa per le troppe domande,ma la pesca subaquea mi appassiona sempre più 🙂

    • ivan.palumbo scrive:

      S45 è un buon elastico di tipo progressivo, apprezzato da tantissimi pescatori.

      Il fattore di allungamento è semplicemente il rapporto fra l’elastico a riposo e stirato. Per fare un esempio pratico, se ho un elastico di 20cm su un fucile da 60cm vuol dire che quando carico ho steso l’elastico ad un fattore esatto di 3 (cioè 60 diviso 20), se invece il fucile è da 80cm quando lo carico ho un fattore di 4 (cioè 80 diviso 20).

      Quindi più è alto il fattore di allungamento e più potenza avrò restituita, al contrario però ci vuole più forza per caricarlo. Di norma però tutti gli elastici hanno un fattore ottimale, cioè rendono meglio ad un esatto valore di allungamento, e spingerli oltre vuol dire avere l’effetto contrario cioè che l’elastico perde spinta, questo valore ce lo deve comunicare il produttore o meglio informarsi da che già ha fatto delle prove.

      Dalle mie prove personali ti posso assicurare che un fattore di 3,2 è un ottimo compromesso fra potenza e facilità di caricamento ed è inoltre sicuro per tutti i produttori di elastici del momento. Quasi nessuno usa elastici al 3 e ne tantomeno oltre il 3,5. La giusta misura è sempre nella fascia intermedia.

  7. Tony scrive:

    Ciao, volevo sapere come allestire al meglio un comanche 75 e un comanche 90 !

    Grazie mille !

    • ivan.palumbo scrive:

      Non so se è al meglio, ma io farei così:
      – comanche 75, asta 6mm e monoelastico da 17,5mm.
      – comanche 90, asta 6,3mm e doppio elastico da 14mm (o monoelastico da 18mm).

      per le misure vai alla pagina del calcolo per elastici

  8. Antonio. De Luca scrive:

    ciao ivan,
    grazie per la tua spiegazione mi è stata molto utile! io purtroppo sono stato fermo un bel pò per l’otite ed ora per prevenire il problema oltre ai tappi doc’s proplugs ho acquistato una cuffia in silicone,per proteggere le orecchie dall’acqua puo essere un’idea??
    grazie mille!!

    • ivan.palumbo scrive:

      I tappi vanno bene solo se scendi un paio di metri, oltre è dannoso per il timpano. Il sistema migliore per l’otite è curarla per bene con le indicazioni che ti ha dato il tuo dottore, dopo che ti è passato tutto per prevenire la ricaduta c’è un metodo: compra dalla farmacia l’acqua borica al 3% e ti fai i lavaggi dentro le orecchie con una siringa senza ago, subito appena ritorni a casa dopo la pescata. C’è chi lo fa pure prima di andare a mare.

      Io che come te sono soggetto a otite, mi faccio il lavaggio 2 volte, appena torno e a distanza di un paio d’ore. Importante è non infilare nulla nell’orecchio, ne carta ne altre cose, solo l’acqua borica. Se passa un po’ di tempo e sento un leggero dolore o l’orecchio tappato prendo mezza bustina (la dose per i bimbi) di anti-infiammatorio dopo cena.

  9. fabio famà scrive:

    Volevo aggiungere un consiglio per Antonio De Luca riguardo i tappi:
    Ho letto sul numero scorso del “PESCAinAPNEA” (precisamente il n° 95- gennaio 2011-pag. 70) che da poco ci sono in commercio dei particolari tappi “COMPENSANTI”… leggi l’articolo. Magari può interessarti.

    Ciao

  10. Antonio. De Luca scrive:

    ciao ivan,
    mi sono informato sui tappi che ho acquistato pochi giorni fà cioè i (doc’s proplugs) e sono anche compensanti, sono dotati di un forellino che permette l’entrata dell’acqua riscaldandola e rendendo minori schok di temperatura al timpano,e in più favoriscono la compensazione! attenzione però questi tappi vanno a misure diverse a differenza dell’foro delle orecchie che il venditore ti misura… provateli potrebbe essere un idea! scusami ancora sapresti consigliarmi il diametro che deve avere la sagola che va attaccata all’asta del fucile?? io ho una sagola di 1,40 poò andare??
    GRAZIE MILLE!

  11. Antonio. De Luca scrive:

    ciao ivan,
    mio cugino vorrebbe cambiare arbalete e mi ha chiesto di chiederti un consiglio su quale misura sciegliere. lui fa pesca all’aspetto e all’aguato nei primi 7 metri quindi vorrebbe prendere un 85, precisamente (l’omer cayman et) lo consigli? oppure cosa gli consigli come ultima generazione??
    GRAZIE.

    • ivan.palumbo scrive:

      Certo, le misure da prendere in consiferazione sono 85 o 90, non di più se la tecnica è mista. Il Cayman ET non so ancora se consigliarlo oppure no, ci sono molte controversie a riguardo, invece su altri modelli ti posso dare tranquillamente il benestare.

      Ce ne sono tanti, tutti buoni ed è difficile darti una indicazione precisa, vedi questi modelli e scegli quello che ti piace di più: i Seac Sub twin fire e twin thunder, oppure omer XXV gold, cayman carbon o cayman hf2 (il cayman HF è più indicato per l’aspetto), tutti questi sono fucili versatili per agguato e aspetto e già ampliamente testati.

      Ultimamente invece ho potuto ammirare i nuovi salvimar e mi piace molto il voodo rail open, oppure il devoto rebel. Questi ultimi sono fatti molto bene e ti consiglio di darli un’occhiata.

  12. Antonio. de luca scrive:

    Consigli un fucile con fusto ad osso di seppia in alluminio oppure uno con fusto cilindrico

    In carbonio?

    qual’è quello che mi Permette di pescare con un maggiore brandeggio ?

    Saluti…Antonio De Luca (Tu quale sceglieresti ? )

    • ivan.palumbo scrive:

      I fucili con fusto cilindrico in teoria sono più brandeggiabili, invece quelli a osso di seppia sono meno brandeggiabili ma più stabili. Comunque, come regola generale, non dare tanta importanza ai vari dettagli, scegli semplicemente uno di buona fattura e che ti piace.

      Dovendo comprare un fucile per il brandeggio scelglierei l’omer XXV Gold perchè ha il fusto da 25mm, invece con il fusto a osso di seppia mi piace molto il mares phantom.

  13. Antonio. De Luca scrive:

    ciao Ivan,
    mio cugino ha seguito i tuoi consigli acquistando un arbalete omer (xxv gold 82) e adesso ti chiede gentilmente dei consigli per allestirlo al meglio! cosa ci proponi??
    GRAZIE!!!

    • ivan.palumbo scrive:

      Benissimo, l’elastico originale va bene, misurate lo spessore dell’asta dovrebbe essere 6,3mm per 115cm, se invece è da 6,5mm va cambiata perchè pesante.
      A questo punto dovete provare il tiro in acqua, se lo volete più veloce dovete solo cambiare asta con una di 6mm esatti di diametro.

  14. antonio scrive:

    Ciao Ivan, sono Antonio , a mio cugino gli hanno inviato il xxv 82 e non il gold !

    C’è molta differenza come prestazioni ? che circolare deve montare ? E lo spessore della sagola ?

    Saluti…Antonio !

    • ivan.palumbo scrive:

      La differenza principale tra XXV e XXV Gold è il fusto con guida asta integrato e il mulinello di serie. Se lo usi con gli elastici in coppia (soluzione consigliata) la presenza del guida asta è indifferente. Se invece vuoi usare l’elastico circolare può essere necessario avere il guida asta (non è detto che è indispensabile) e lo risolvi semplicemente comprando il guida asta adesivo della stessa Omer. Le prestazioni sono identiche e precise, perchè dipendono da lunghezza, asta ed elastico e non dalla forma del fusto.

      Io ho lo stesso fucile e inizialmente non ho cambiato l’elastico originale perchè era giusto, invece ho cambiato asta mettendo una da 6mm di diametro, per avere un tiro più veloce ma meno potente. Per la sagola, io ora uso un monofilo da 120, reperibile in matasse nei negozi di pesca a pochi euro.

      Se non hai intenzione di scendere oltre ai 10mt per le cernie intanate, o grandi ricciole al libero, il mulinello non ti serve. Anzi senza mulinello il fucile è molto più brandeggiabile. L’unico consiglio che ti do è di fornirlo semplicemente con due giri di sagola e così sei a posto per tutte le normali situazioni.

  15. Antonio scrive:

    Grazie mille Ivan…

    Che misura devono essere gli elastici a coppia per questo fucile xxv 82 ?

    Quelli originale sembrano un po lunghi (cm 22 )!

    Volendo mettere un circolare mi potresti consigliare la misura esatta .

    Grazie Ancora !

  16. tony scrive:

    Ciao Ivan, sono tony;

    Come ti diceva mio cugino, ho acquistato un xxv 82 e gli ho cambiato l’asta montando una
    di diam 6,00 x 115cm lasciando la coppia di elastici originali quasi 23cm cad . Inoltre gli ho montato
    un ogiva corta articolata dell’omer e monofilo da 1 mm !
    Mi sono permesso di togliere anche il ponte sulla testata per una migliore visuale !
    Puoi indicarmi se va bene quest’allestimento ?
    Il tiro utile di quanto può essere ?
    Questo fusto può sopportare gli elastici s45 cm 20 con ogiva lunga ?
    non vedo l’ora din provarlo
    Grazie in anticipo per i tuoi suggerimenti !

    • ivan.palumbo scrive:

      Perfetto!! bravo tony, adesso hai un fucile che farà dei tiri velocissimi e fulminanti.
      Sono sicuro che entro i tre metri non ti scappa nulla, oltre non lo so, bisogna provare.
      Il fusto può ospitare anche un elastico più grosso, ma se vuoi un consiglio… non lo fare, tieniti questo così perchè non aumenti la gittata con il solo elastico, ci vuole tutto un sistema calibrato. Quando arriva la primavera ti fai un bel 90 allestito più pesante così avrai due fucili pronti, uno per il sottocosta e uno per l’aspetto.

  17. Antonio. De Luca scrive:

    ciao ivan,
    finalmente dopo una lunga cura per l’otite ieri sono ritornato a pesca purtroppo con la cattura di solo due seppie!! e per prevenire una nuova infezione ho seguito il tuo consiglio comprando l’acqua borica al 3% consultando anche il medico… speriamo che mi aiuta!! volevo chiederti quanto ne metto di soluzione nella siringa? e poi per assenza di pesce non ho potuto testare il mio geronimo elite 95 messo apposto con i tuoi consigli, ma a quanta distanza dovrebbe colpire il bersaglio con potenza?
    GRAZIE MILLE!

    • ivan.palumbo scrive:

      Poco, quanto basta per un paio di spruzzatine a orecchio. Per il tuo geronimo 95, dovresti avere tiro utile fino a 4mt, anche se colpire un pesce a quella distanza non è facile indipendentemente dal fucile, io configuro i miei fucili per essere perfetti fino 2,5mt oltre questa distanza ci vuole 50% di buon settaggio e 50% di fortuna 🙂

  18. Antonio. De Luca scrive:

    ciao ivan,
    puoi toglirmi una curiosità? e da tempo che vedo pescatori che tagliano la muta all’altezza dell’addome quindi tolgono anche le bretella…a che serve? lo consigli?
    grazie!

  19. fabio famà scrive:

    Ciao Antonio, sono Fabio e ti rispondo: I pantaloni della muta vengono confezionati in due tipologie: a vita alta e con la salopette (bretelle). Alcuni preferiscono quest’ultima ritenendo che sia più protettiva a livello termico. Altri, (come me), preferiscono invece il pantalone a vita alta per due importanti motivi: uno è che non avendo la salopette in corrispondenza del torace si ha una migliore libertà di ventilazione, senza un fastidioso senso di costrizione. Il secondo motivo, non meno importante, è che se mentre stai pescando ti dovessi trovare in emergenza di un “URGENTE” bisogno fisiologico ( diciamo importante…e credimi che capita!) non devi fare altro che salire su uno scoglio, alzare la giacca, abbassare i pantaloni e…liberarti!!! Con la salopette invece, tutto ciò, è impossibile, in quanto per abbassare i pantaloni devi toglierti anche la giacca e, oltre alla perdita di tempo e alla difficoltà di indossare nuovamente (ma senza bagnoschiuma) una giacca in neoprene spaccato interno, considera che questa manovra effettuata in pieno inverno non è certo piacevole!!! Del resto, se si volesse avere una maggiore protezione termica, al posto della salopette, basta abbinare un sottomuta leggero, magari da soli uno o due mm. che consente ugualmente di effettuare le “operazioni” di cui sopra. Ecco perchè molti preferiscono eliminare la salopette dai pantaloni che ne sono provvisti.

    Ciao

    • Tommy scrive:

      Ciao Antonio, concordo con quanto dice Fabio. In qualunque stagione tu vada a pescare il problema di certi bisogni fisiologici può essere quasi la regola, specialmente se vai in mare al mattino presto e resti a lungo in acqua. UN altro aspetto da considerare è il fatto che le bretelle della muta, paradossalmente, possono fare infiltrare più acqua fra la la salopette e la giacca. Le bretelle fanno comunque un minimo di spessore sulle spalle e sulle scapole ( zone dove il neoprene è meno adattabile di quanto non sia in vita). In ogni caso il motivo principale per cui evitare le bretelle è proprio quello che sottolinea Fabio.

  20. Antonio. De Luca scrive:

    ciao,
    grazie per le spiegazioni me ne saranno molto utili!! e da circa un anno che sto scoprendo la pesca sub e mi appassiona sempre piu, ma devo ancora imparare e capire molte cose, la tecnica che più mi appassiona e quella d’aspetto ma sinceramente non sono ancora riuscito a compiere un vero e prp aspetto, le poche volte che ci ho provato dopo arrivato sul fondo mi metto ad aspettare non piu di 1 minuto ma nnt… qualche volta in lontananza vedo cefali o saraghi ma non si avvicinano mai a me! non parliamo della spigola poi… lo intravista solo se mi ci sono calato sopra e quindi vedendola scappare. adesso quindi predilico l’agguato che è una tecnica che credo di aver imparato, ma volevo sapere qualche segreto sull’aspetto perche credo che sbaglio molte cose… forse è il respiro? perche resto al massimo 1 minuto in apnea, aspetto un vostro consiglio
    grazie tante!!

  21. fabio famà scrive:

    Caro Antonio, riguardo il tuo minuto di apnea, ti garantisco che tante volte, specialmente con la spigola può essere più che sufficiente! L’importante è la tecnica che deve essere appropriata. In seguito, quando con l’esperienza migliorerai l’acquaticità (che è importantissima), vedrai che migliorerà anche l’apnea. Considera, comunque, che avere una lunga apnea è certamente importante più per il fattore sicurezza, ma per prendere i pesci è più importante l’acquaticità e l’esperienza che acquisirai col tempo. Ma senza avere fretta! Molti neofiti pensano che solo scendendo a quote proibitive o avere apnee da capogiro siano l’unica soluzione per prendere tanti pesci e ciò in parte è vero (in quanto oltre una certa profondità il pesce è meno smaliziato), ma questi risultati, ottenuti senza la dovuta e matura esperienza “guadagnata” in anni e anni, può portare spesso a conseguenze fatali! Io stesso, che pratico la pesca in apnea da una vita, quando sono allenato come a fine estate, non scendo mai oltre i venti metri. Non sono stato mai un cultore della profondità, che si ottiene sia con l’allenamento fisico sia, soprattutto, con quello psicologico. Intanto, riguardo l’aspetto, ti invito a leggere l’articolo scritto da Ivan, nella sezione del blog: “tecniche di pescasub”.
    Poi leggiti anche quelli “dell’agguato in superficie” e “la pesca in tana”. Così da avere un’infarinatura generale su diverse tecniche. I consigli di base sono molto utili, ma ricorda sempre, come in qualunque attività che si svolge, che solo l’ESPERIENZA sul campo è la vera MAESTRA!

    Ciao

  22. Antonio. De Luca scrive:

    ciao ivan,
    voglio aggiungere qualche grammo alla punta del mio geronimo elite perche è troppo positivo e tende a non essere perfettamente preciso, lui alla testata ha un deposito piombi che dovrebbero essere conici solo che non riesco a togliere il suo di serie e aggiungere una grammatura superiore.. tu sai dirmi qualcosa? grazie mille!!

    • ivan.palumbo scrive:

      Non conosco gli accessori di questo fucile, comunque io ho risolto per altri modelli con i piombi adesivi della omer, si possono applicare a qualsiasi fusto.

  23. Antonio. De Luca scrive:

    ciao ivan,
    pochi giorni fà ho acquistato un paio di pinne nuove quelle della cressi(HF 2000) ma ho visto che sono un pò piu rigide di quelle vecchie e quindi volevo sapere se è meglio che siano piu rigide o il contrario?? tu conosci questa pinna? grazie mille!!

    • ivan.palumbo scrive:

      le ho provate ma non acquistate, come dici tu sono infatti di tipo rigido. Le pinne più dure hanno una spinta eccezionale però stancano. Quindi è una questione di gusti personali, io preferisco le pinne morbide perchè spesso mi allontano molto dal punto dove entro e preferisco non stancarmi durante il tragitto.

      Se hai le gambe allenate allora ti puoi permettere le pinne più dure, che sono migliori sopratutto in caso di tuffi più profondi. Qualunque tipo prendi comunque c’è bisogno di un certo numero di pescate per fare l’abitudine. Poi con il tempo ti rendi conto se vanno bene per te o se è meglio passare ad un modello più soft.

  24. Antonio. De Luca scrive:

    CIAO Ivan,
    volevo chiederti una curiosità, domenica mattina sono andato a pesca e con me c’erano altri 3 sub che io conoscevo… io pesco nei primi 10 metri con fondale roccioso perchè pensavo che solo tra le rocce e il verde potesse passare qualcosa, dopo la pescata all’ uscita incontro nuovamente questi amici che avevano preso molti muggini e qualche spigola, allora io gli ho chiesto dove avevano effettuato l’aspetto, e loro mi hanno risposto che si erano posizionati un pò più a largo praticamente sulla sabbia… ma allora anche sul fondale sabbioso passano i pesci? io sapevo che essi praticavano le zone rocciose mentre dove hanno pescato loro c’era tutta sabbia e qualche piccolo scoglio a distanza di molti metri uno dall’ altro e possibile? in piu i loro pesci erano di dimensioni più grandi delle catture che avevo fatto io nella schiuma…aspetto tue notizie
    grazie MILLE!!!

  25. Enzo scrive:

    Ciao ivan in primis ti faccio i complimenti per il tuo blog e sito lo seguo sempre con ammirazione ti pongo il mio problema ! Ho un 100 in legno artigianale con cui ho pescato per un pò con monoelastico da 18 e asta da 6,5 con cui mi sono trovato bene ,ma come tanti la miglior gettata e potenza soprattutto in estate mi affascina ,seguendo un pò i tuoi consigli ho montato due gomme da 16 non troppo tirate fattore 3 , il tiro è evidentemente più secco e potente ma su bersaglio fisso sparo sempre 5/7 cm in basso rispetto al centro dai 3,5 metri ai 4 metri (prove che ho fatto ) per quanto riguarda la direzione dx sx rispetto al centro ci siamo ma il tiro come ti ho detto praticamente sempre va a finire basso , secondo te dove sta l’errore? Potrei tornare la al 18 ma questa potenza mi attira molto per pesci che non si avvicinano più di tanto grazie in anticipo Enzo

    • ivan.palumbo scrive:

      Ciao enzo, in questo caso non è facilissimo trovare il problema, potrebbe essere l’aletta o forse l’inpiombatura dell’asta.

      Intanto non sono convinto che la posizione sopra o sotto dell’aletta sia una grande differenza, invece ci sono 2 particolarità che secondo me sono fondamentali per i tiri lunghi, cioè il cono e la forma dell’aletta. Il cono ripara dalle imperfezioni successive e migliora la penetrazione, invece l’aletta non deve finire a paletta perchè altrimenti crea un effetto “flap” quindi consiglio di limarla in modo da renderla perfettamente adiacente al profilo dell’asta.

      Una prova semplice che puoi fare è provare con un’asta nuova non impiombata, cioè senza sagola, in questo modo già è possibile capire meglio dove intervenire.

  26. Enzo scrive:

    scusa dimenticavo asta con monoaletta sotto ciao

  27. enzo scrive:

    grazie ! a presto !

  28. Calogero Rizzuto scrive:

    SALVE VORREI UN PARERE SUL MIO FUCILE IN CARBONIO DA 130 DOPPIO ELASTICO DA 16 MM. ASTA DA 6,5 MM.CON SPERONI MONOALETTA SOTTO MECCANISMO DI SGANCIO ARRETRATO IN ACCIAIO MULINELLO CON 6O MT.DI SAGOLA DUE GIORNI FA LO PORTATO IN ACQUA ANCHE SE NON ERA PROPRIO IDEALE PER TESTARE UN 130. HO MESSO DUE CIRCOLARI AMBRA DA 16 MM. UNO LUNGO 81 CM.L’ALTRO 79 CM. CON OGIVE IN DYYNEMA E ‘HO INSERITO 25 GM. IN PROSSIMITA’ DELLA TESTATA, IL FUCILE RISULTA SCENDERE QUASI PARALLELLO PER POI FINIRE GIU’DALL’IMPUGNATURA. IL TIRO RISULTA LUNGO E TESO CON BUONA PRECISIONE. SAREI CURIOSO DI PROVARE UN ASTA DA 6,75 MM COSA NE PENSI PERDEREI TANTO IN BRANDEGGIO? VISTA LA DIFFICOLTA GIA ESISTENTE A MUOVERE UN FUCILE COSI LUNGO CHE ALLESTIMENTO MI CONSIGLIERESTI COME ASTA E ELASTICI.

    • ivan.palumbo scrive:

      Ciao calogero, il tuo 130 mi sembra già ottimo così, perchè vuoi mettere un’asta più pesante?
      Con quella da 6,5mm puoi sparare a tutto, una più spessa ti serve solo per pesci grandi, infatti ha una forza d’impatto superiore però essendo più pesante è anche più lenta.

      Comunque provala se vuoi toglierti lo sfizio, sicuramente il fucile sarà più pesante in punta, il brandeggio invece non dovrebbe avere differenze apprezzabili.

      • Calogero Rizzuto scrive:

        Grazie della risposta in effetti il mio è solo uno sfizio per aumentare la gittata a fine corsa. Saluti e ancora grazie Calogero complimenti per il blog.

  29. Fabio scrive:

    Salve Ivan, da tempo osservo il tuo sito che trovo davvero interessante e bello e devo farti i complimenti per la disponibilità che dimostri a tutti e per la condivisione dei segreti (chiamiamoli cosi’) e dei consigli che permettono di migliorarci, in base alle tue esperienze fatte. Sei molto lodevole, non tutti lo fanno!
    Desideravo chiederti qualche consiglio, ho preso l’anno scorso un cayman hf 75 e un cayman hf2 90 limited edition (allestimenti originali) e fino ad oggi non li ho ancora provati perche’ ho avuto un po’ di probelmi di salute.Ho letto in giro che tutti si lamentano per gli elastici di serie che sono fiacchissimi e consigliano in particolare per l’hf 75 di utilizzarne due da 16mm in latex progressivo ambrato, per dare piu’ potenza e velocita’ all’asta di serie da 6,5.(ma da quello che ho letto sopra potrebbe esserci a quanto pare un pò di rinculo…)
    Considerando che a breve partiro’ e potro’ provarli, desideravo un tuo parere e dei consigli per una combinazione di potenza,precisione e velocità per non trovarmi con due nuovi fucili allestiti male e padelle a non finire.
    Atrendendo con fiducia una tua risposta, ti ringrazio anticipatamente per la cortese attenzione e ti porgo i miei piu’ cordiali saluti.

    • ivan.palumbo scrive:

      Ciao fabio.
      Secondo me montare un doppio elastico da 16 su un 75 è un errore, perchè molti credono in questo modo di aumentare la gittatta, in realtà così aumenti solo la potenza perchè un 75 sia con uno che con due elastici ha un ragio d’azione in proporzione alla sua lunghezza.

      Il 75 infatti è una misura per pescare all’agguato, volendo anche in tana, dove cioè bisogna avvicinarsi al pesce e spesso sparare vicino agli scogli. Se lo rendiamo troppo potente è facile perdere in precisione o peggio rovinare subito l’asta. Quindi ti consiglio di tenere il tuo con un elastico da 18mm, magari un po’ più corto per avere un più di grinta, invece cambia l’asta da 6,5mm perchè troppo pesante per un 75, metti una da 6,3 o 6mm.

      Sul 90 vale più o meno lo stesso discorso, metti sempre un’asta da 6,3mm che è quella con il miglior rapporto fra potenza/velocità, se invece ti vuoi divertire con una configurazione più pesante usa l’asta da 6,5mm e un doppio elastico da 14mm.

      Come vedi io tendo a non potenziare troppo i fucili, perchè ho sempre notato che con l’aumentare della potenza si perde in precisione e gestione finendo per fare più padelle che centri. Almeno questo vale con le comuni prede, salpe, cefali, orate, spigole e saraghi, tutti pesci con cui non c’è assoluta necessità di potenza o gittata.

      • Fabio scrive:

        Ciao Ivan, ti ringrazio per le delucidazioni in merito al mio caso.
        Prendero’ un’asta da 6mm ergot con pinnette e la sostituiro’ a quella di serie del cayman 75 hf ma per quanto riguarda gli elastici di serie che ne pensi? E’ vero che sono cosi’ fiacchi come dicono?
        Quali circolari consigli eventualmente per questa configurazione?
        Grazie ancora e complimenti per il blog.
        Saluti.

        • ivan.palumbo scrive:

          Gli elastici omer power 18 hanno il foro interno più ampio, quindi risultano più morbidi, sapendo questo è sufficiente montare uno più corto del dovuto, potrebbe bastare anche un paio di centimetri.

          Al massimo cambialo con uno di un’altra marca, usa però la pagina di calcolo elastici per sapere di che misura va preso.

          Prova in alternativa con i cressi s45, sporasub One (che hanno già l’ogiva) o i seac powerfull.

  30. marcogalletti scrive:

    Il mio omer xxv gold 90 soffre di poca velocità dell’asta con circolare mares da 17.5 e asta 6×130 ( al calibro 17 )…così(non potendo spendere soldi) ho montato il suo elastico originale ( rinomato per la sua fiacchezza ) l’omer power 18 insieme al mares..realizzando un doppio elastico , il fusto non ha imbarcamenti o altre delle dicerie che leggo in giro..non ho avuto ancora modo di provarlo in acqua , ma il mio amico sparando apparte un po il rinculo che mi ha detto che con l’abitudine posso gestirlo mi ha detto che finalmente l’asta raggiunge velocità notevoli..la precisione devo vedere , di sicuro è peggiorata ma non so quanto , tu che dici..lascio questa configurazione? purtroppo con il mono elastico a 2 mt dalla punta il sarago mi schiva l’asta!!

    • ivan.palumbo scrive:

      non sai quante prove ho fatto per i saraghi, maledetti, non c’è configurazione garantita contro di loro.

      Comunque il mio XXV l’ho settato bene con asta sigal sub da 6mm per 125cm, monoelastico da 18mm per 52cm con ogiva cortissima (sigalsub wire).
      Il tiro è velocissimo, che più di così non si può, comunque i saraghi continuano a fregarmi, ma non sempre… ogni tanto cadono anche loro, mediamente 1 ogni 4 sparati.

  31. marcogalletti scrive:

    Vedrò di dare il mio parere su questo doppio elastico e appena posso misuro il circolare..anche se mi verrà difficile , ma comunque rispetto al power 18 ha una facilità di caricamento incredibile , non vorrei che è proprio quell’elastico mares che è fiacco ed è lui la causa del tiro lento? in caso posso provare ad utilizzare solamente i paralleli , che ancora non ho provato.
    Ciao , e grazie per mettere a dispozione questo blog..utile ( finalmente ho capito cos’è il fattore stiramento 😀 )

    • ivan.palumbo scrive:

      il problema della mares è che fa elastici da 19mm leggermente duri, potenti ma anche impegnativi, dove bisogna per forza usare un basso valore di allungamento altrimenti diventano impossibili da caricare.
      E in teoria, come forza restituita, un 19mm più lungo equivale ad un 18mm più corto che però è più facile da caricare.

  32. Alessandro scrive:

    Ciao ivan volevo un tuo parere,
    ho un geko 100 che ho preso scambiando un mio cayman 100 alluminio,il geko è allestito in configurazione originale (doppio da 17,5 seatec ed asta seatec australiana da 7mm),ancora non ho avuto modo di provarlo ma mi hanno detto che in questa configurazione tira grandi botte ma bisogna farci un pò la mano per il rinculo un tantino esagerato..posseggo anche una coppia di elastici seatec da 16mm di uno snake..se volessi applicarli sul geko l’asta da 7mm risulterebbe troppo pesante o potrebbe andare?
    Grazie
    Alessandro

    • ivan.palumbo scrive:

      Dipende da cosa devi sparare, l’asta da 7mm è per pesci di un certo peso, è un po’ lenta ma quando arriva trapassa tutto.

      Anche io ho il geko, non l’ho neanche provato in configurazione originale, troppo aggressivo per i miei pesci, inoltre la seatec ha l’abitudine di fare elastici tosti e molto tirati.
      Io ho messo un’asta da 6,5mm e doppio elastico da 16mm calcolato al 3,2 e già così è potente, ma comunque motlo gestibile e adatto a tutti i tipi di pesca.

      Comunque con il doppio 16mm puoi lasciare senza problemi l’asta da 7mm, dopo valuti se cambiarla o no.

  33. marco scrive:

    ciao Ivan mi chiamo marco volevo un tuo parere io sono in possesso di un omer gold 90 che e’ allestito con in configurazione originale(elastici da 18 mm omer e asta da 6,3)e penso che questi elastici sono un po scarsini..mi potresti dire una configurazione che mi fara migliorare notevolmente le prestazioni… dovrei usare elastici da 16mm?i dessault vanno bene? mi potresti dire altre marche e sulla gomma cirolare che lunghezza applicare…grazie mille e scusa per le troppe domande…marco

    • ivan.palumbo scrive:

      Gli elastici omer 18mm sono molto morbidi, ti consiglio infatti di provare la stessa misura però di una marca diversa.

      Sempre rimanendo in casa Omer, ti potrei consigliare un elastico circolare Sporasub ONE, che ha già l’ogiva montata. Infatti sul mio XXV ho messo uno di questi intorno ai 56cm di lunghezza, comunque va benissimo anche dessault, seac, mares, cioè quasi tutti tranne proprio l’omer 18.
      Se vuoi divertirti con le misure prova la nostra pagina di calcolo elastici (c’è il link sulla colonna destra)

  34. angela scrive:

    ciao ivan, sono enzo,vorrei chiederti un consiglio:ho un gek0 carbon110;cn l’allestimento originale è ingestibile:elastici troppo duri, asta pesante..insomma rinculo da paura.vorrei cambiare assetto, per renderlo universale(sempre un 110 si parla)intendiamoci.pensavo asta da 6,5-elastico da 16 della c4.oppure asta da 16 e doppio da 14.che ne pensi?grazie.

    • ivan.palumbo scrive:

      ciao enzo, prova a usare la mia configurazione: asta da 6,5mm e doppio elastico da 16mm.

      La Seatec di serie mette degli elstici esageratamente tirati, meglio cambiarli con una soluzione personalizzata, io ho usato il 16mm ad un fattore di 3,3

  35. marco scrive:

    ciao ivan ho un problema e spero che potrai aiutarmi di nuovo.purtroppo ieri ho storto l’ asta del mio omer 90
    gold,che e di 6,3 mm per 125 di lunghezza quella che veniva di serie …devo comprarne un altra pero’ il commesso del negozio mi ha detto di cambiarla con una piu spessa di minimo 6,5 o di 6,7 e piu corta..tu che ne pensi 6,3 6,5 o 6,7?stessa lunghezza o piu’ corta? se metto una piu spessa i monoelasttici sporasub one che sono di 17 mm per 24cm entrebbero bene?o devo cambiarli con piu spessi?e il circolare sempre di 18? se no che marca di elastici?
    l’ asetto che voglio trovare e’ avere un tiro veloce pero che penetri bene e che l’asta non si storga sempre al primo tiro…aspetto una tua risposta grazie e scusa per le troppe domande pero so che sei in possesso di questo fucile e mi sarai di aiuto sicuramente.grazie mille marco

    • ivan.palumbo scrive:

      Ciao marco, un sistema per non piegare l’asta non esiste se non la pratica e l’esperienza.

      Non sono d’accordo sul mettere una più spessa, se guadagni in robustezza perdi in velocità e brandeggio, invece orientati sulla qualità dell’acciaio, prendi un SigalSub da 125cm per 6,25mm, costa di più del solito ma dura tantissimo perchè questa azienda usa l’acciaio armonico che è difficile da piegare ma costa. L’elastico che hai va benissimo.

      • marco scrive:

        ivan purtroppo abito a ibiza mi sono girato tutti i negozi di pesca e qui hanno solo aste 6.5 e 6…..sigal sub neanche a parlarne ho trovato sono due aste una cressi di 6.25 per 123cm,un altra di 6.3 per 130 cm oppure devo passare a 6.5 per 130…che faccio vado sulla cressi???

        • ivan.palumbo scrive:

          Mi dispiace per te, che abiti sull’isola più mondana del mediterraneo, facciamo cambio? ti do una fornitura di aste sigal in cambio di casa tua!

          Scherzi a parte, ovviamente prendi la cressi da 6,25mm.

  36. marco scrive:

    no certo che no ,lo dicevo solo per trovare articoli di pesca in condizione grazie mille per i consigli

  37. Fabrizio scrive:

    Ciao Ivan! Devo settare il mio legno 108 doppio elastico che pesa 1,9 Kg ed ho acquistato un asta Sigal da 7 x 140 doppia aletta e come elastici ho scelto i Superelax da 16.
    Fatta questa premessa e considerando che utilizzerò il doppio da 16,a che fattore mi consigli utilizzare gli elastici???
    Grazie mille anticipatamente!!! ciao Campione!!!

    • ivan.palumbo scrive:

      ciao Fabrizio, dipende da quanto sono duri (o morbidi gli elastici).

      Di norma andrei sul 3,3 che è un fattore medio performante e senza sudare nel caricarlo. Se gli elastici ti sembrano duri, comincia con un sicuro 3,2 e poi magari effettui un accorciamento di 2 cm per volta fino a trovare il fattore ottimale. Ti consiglio comunque di non esagerare, il doppio 16 anche se non tirato è sempre molto potente.

      • Fabrizio scrive:

        Grazie per la risposta tempestiva!!! ok grazie mille, proverò a settarlo sinceramente subito con un fattore di 3,3 e poi vedrò se mi soddisfa!!! ciao ciao!!!

  38. Fabrizio scrive:

    Ciao Ivan!!! in merito al legno 108 del peso di 1,9 kg e asta da 7×140…avrei pensato, per aver maggior velocità dell’asta e acquisire più potenza, di mettere un doppio da 17,5 Superelax…invece dei 16. A che fattore taglio i due da 17,5??? 3,0 bastano??? Grazie mille campione!!!

    • ivan.palumbo scrive:

      Fabrizio, la pesca al tonno è chiusa, non so a cosa ti servirà questo bazooka che ti stai allestendo. Comunque, è meglio calcolare il 17,5mm fra il 3 e il 3,2 dipende sempre dal tipo di elastico, all’atto pratico devi vedere quanto è morbido/duro.

      Se posso, vorrei invece consigliarti un allestimento “standard”, che è composto da asta 6,5mm e doppio 16mm, una configurazione dal tiro rapido e abbastanza potente per qualsiasi pesce.

      • Fabrizio scrive:

        Questo fucile lo utilizzeri solamente in spot come relitti e altri spot dove è frequente incontrare Ricciole, Dentici, Palamite, Oratone (da 2kg in su) e Saragoni da kilo. E il metodo di pesca utilizzato è la caduta e l’aspetto a mezz’acqua!!! A parte la potenza che serve per Ricciole e Dentici…mi servirebbe anche la velocità del tiro…ecco perchè pensavo ad un doppio d 17,5….perchè con un doppio da 16 non credo avrei la velocità!!! Nel sito C4 dicono che il doppio da 16 va tirato al 3,7-4,0 addirittura…così configurano l’Urukay con la 7 x 140 e pesa come il mio sui 1,9 kg!!! Secondo te è più facile caricare un doppio da 16 a 3,5 o un doppio 17,5 a 3,0???
        Grazie per la disponibilità e professionalità!!!

        • ivan.palumbo scrive:

          Scherzavo quando parlavo della pesca al tonno, comunque complimenti per il tipo di pesca a cui ti stai preparando, non da tutti, bravo.

          Ritornando al discorso, la migliore strada è sempre provare, io da tempo non seguò più i consigli letti in giro perchè una delle prime cose che ho capito è che l’attrezzatura va personalizzata su misura ed è diversa da soggetto a soggetto. Per esempio gli elastici c4 superelax a tanti piacciono e a me neanche un po’, personalmente li trovo duri e per nulla progressivi.

          Rispondendo alla domanda, non credo ci sia molta differenza come sforzo fra un 16mm a 3,5 e un 17,5mm a 3 (a parità di durezza), forse un pelino più facile il 16mm, tieni conto che normalmente si carica prima l’elastico corto e poi quello lungo, quindi il difficile sta proprio nel caricare quest’ultimo in una unica manovra fino al perno più arretrato.

          • Fabrizio scrive:

            Tranquillo non me la sono presa, ci mancherebbe!!! Infatti un mio dubbio è anche,dato che il caricamento si effettua come dici tu, mi preoccupa non riuscire a caricare in un colpo solo l’elastico lungo al perno di destinazione!!!In sostanza che mi consigli per aver un tiro abbastanza veloce e potente, un compromesso buono per pescare Orate e Saraghi e Dentici e Ricciole nello stesso spot??? due da 16 o due da 17,5??? GRAZIE DAVVERO!!! RISPONDI PER FAVORE!!!

          • ivan.palumbo scrive:

            Vai con i due da 16mm, anche per una questione di rinculo, nonostante sia pesante il tuo fucile due elastici da 17,5mm sono una gran bella botta, questo è quello che farei al posto tuo. Ti ricordo, se non lo sapevi, che la sigalsub ha fatto un’asta specifica per questo tipo di potenza, ha il diametro di 6,75mm cioè più dura di una 6,5mm ma più leggera di una 7mm.

            Se poi il tiro ti sembra “lento”, allora ci sono due strade o cambi l’asta o l’elastico.

  39. Fabrizio scrive:

    ok!!! vedrò allora di mettere il doppio da 16 tirato a 3,5…vediamo come mi ci troverò…!!! Grazie mille!!!

  40. tonino scrive:

    ciao senti io ho acquistato il phantom speed 95 con doppio elastico singola 18 e la doppia da 17 e l’ogiva ce lo di filo resistente quello bianco e nero scusa ma ho un vuoto di memoria ma credo che mi ai capito cmq puo essere l’ogiva il problema e da quando lo comprato nn sono riuscito ad acchiappare un pesce e’ possibile

    • ivan.palumbo scrive:

      se il fucile è allestito troppo potente capita quasi sempre di perdere precisione. Tutto il sistema va configurato in maniera equilibrata, essendo il phantom un fucile di precisione più che di potenza, ti consiglio di usare un’asta da 6,25mm e un elastico da 18mm, oppure un doppio elastico da 14mm.

  41. francesco.nettis scrive:

    Ciao Ivan, innanzitutto complimenti per tutti i tuoi consigli e le tue recensioni. Bravissimo!
    Ti spiego la mia situazione, posseggo già un 2 cressi comanche uno da 60cm, l’altro da 75 cm e vorrei acquistare un geronimo elite camo e sono confuso sul fatto di prendere l’85cm o il 95cm, mi serve un consiglio da te. Pesco sia all’agguato e faccio anche qualche aspetto, a volte anche in tana.
    Non vado oltre i 10-12 metri di profondità e pesco da marzo a fine ottobre in zona adriatica che va da bari a brindisi.
    Spero che mi aiuterai a risolvere questo mio grande dubbio! saluti da Bari.. e ancora complimenti

    • ivan.palumbo scrive:

      Ciao francesco, avendo già due corti direi che questo è il momento di provare un fucile “serio”, cioè il 95, in modo da provare e approfondire la tecnica dell’aspetto.

      Con il 95 puoi sempre effettuare l’agguato, dopo aver preso un po’ di confidenza, però il tiro in tana con il 95 è assolutamente sconsogliato. Per questo motivo puoi equipaggiarti come molti pescatori con una boa a siluro e portarti con te anche il fucile corto da usare in caso di tana.

  42. francesco.nettis scrive:

    Grazie per il consiglio!! Allora vada per quella misura.
    Però ora leggendo il tuo articolo sull hf della omer, mi è sorto un altro dubbio: geronimo 95 o hf100??
    Sinceramente a occhio mi piace di più il fusto dell’hf, però ho letto anche da chi li ha provati entrambi che il geronimo è migliore! Booo non so che fare e mi servirebbe un aiutino da uno esperto come te 🙂

    • ivan.palumbo scrive:

      Non esiste “migliore” come concetto generale, oggi tutti i fucili sono buoni e svolgono le medesime funzioni, devi scoprire quale è giusto in mano tua.

      Comunque 100 è gia tanto, quei 5cm dell’HF in più si sentono molto in acqua, io al posto tuo prenderei il geronimo 95 perchè preferisco il fusto più esile e brandeggiabile, inoltre il cressi ha in più il grilletto regolabile (dettaglio importante).

  43. luca scrive:

    vorrei sapere la diferenza in lunghezza,montando il doppio elastico con foro unico.cioè il mio fucile può montare 2 elastici,ma hà un unico foro.grazie

    • ivan.palumbo scrive:

      nessuna differenza, calcolando le misure di entrambi gli elastici devi partire sempre dallo stesso foro.

      Quindi misura da foro a pinnetta1 e da foro a pinnetta 2, così ti ricavi i due elastici.

  44. francesco.nettis scrive:

    Ciao Ivan, innanzitutto grazie per le risposte tempestive!
    Ho optato per l’hf 100 perchè so che la cressi produce i fusti degli arbaletes più lunghi di qualche centimetro rispetto alla omer!
    Ad esempio il mio comanche 75 è leggermente più corto rispetto a un 90 omer di un mio amico (non si vede tantissima differenza tra i due).

    Non so cosa ordinare…”purtroppo” mi è subito piaciuto il fusto dell’HF; quello del geronimo mi sembra esile e meno robusto!! aiutoooo

    • ivan.palumbo scrive:

      Inutile consigliarti se hai già fatto la tua scelta, se ti piace l’HF prendilo, però orientati sul 90 che è perfetto per tutto.

      Il 100 è troppo lungo come primo fucile dopo il 75.

  45. Gigi scrive:

    Salve,complimenti x il blog..Cmq sn alle prime armi
    e vorrei acquistare il mio primo fucile, mi hanno consigliato un 75 perchè dicono sia una via di mezzo..
    Te che consigli mi dai? che fucile lunghezza marca e possibilmente poi che modifiche apportare…

    • ivan.palumbo scrive:

      Vail con il 75, è la misura perfetta per i primi passi e ritorna utila anche dopo, quando sarai un pescatore più esperto.

      Io con il 75 ho cominciato ad apprezzare il mondo dei fucile ad elastico, poi ne ho comprati altri, oggi, l’unltimo fine settimana di febbraio sono andato a mare proprio con il 75 e ho preso diversi pesci, quindi vai tranquillo perchè il 75 è un evergreen.

  46. Tonino Giunta scrive:

    Ciao Ivan,
    ti scrivo in merito all`allestimento di un monoscocca 130 doppia testata ps.
    Vorrei allestirlo con elastici superelax da 16 , che lunghezza vanno tagliati rispettivamente?
    L`asta e` una 7mm dev. doppia laetta 3 ardiglioni, il mulinello tuna Mer. e circa 70m di dyneema da 180.
    Ho dovuto applicare in testa 75gr di piombo per ottenere un assetto accettabile.
    Ho montato due ogive snodate.
    Mi serve per grandi pelagici e per cernie bianche da insediare in caduta.
    Grazie mille e complimenti vivissimi per il blog.

    • ivan.palumbo scrive:

      ciao tonino, complimenti per l’attrezzatura e per lo stile di pesca a cui ti rivolgi.

      non conosco a memoria tutte le misure, infatti per questo ho ideato una semplice pagina di calcolo che va bene per qualsiasi arbalete sia mono che doppio:
      http://www.pescasublog.it/elastici.php

      usala prendendo le misura con un metro, sia alla prima che alla seconda tacca.

      • Tonino Giunta scrive:

        Ti ringrazio per la la tua attenzione e per i complimenti che contraccambio alla tua eccellente competenza in materia.
        Mare buono e pesci grossi ..ciaooooooo

  47. giuseppe scrive:

    Ciao Ivan devo montare un doppio da 14 su un 90 con fattore di 320%…ho fatto il calcolo veloce e mi dà 46cm per il primo e 49cm per il secondo…a me sembrano un pò corti ma non avendo molta esperienza vorrei una tua opinione…se vanno bene o no…grazie in anticipo

    • ivan.palumbo scrive:

      Effettivamente sembrano corti, teoricamente un 90 ha l’elastico lungo da 56cm se calcolato al 320%.

      Ricontrolla bene con un metro la distanza foro-tacca.

  48. Emanuele scrive:

    ciao, io ho un arbalete cressi geronimo elite 95, che parere daresti al fucile?! e soprattutto che assetto dovrei preferire? Grazie in anticipo

  49. oleoss scrive:

    ciao Ivan,senti ho un fusto in legno con impugnatura omer,è un 100 con asta sigal da 6.5mm,vorrei un doppio da 16 come consigli te,però in alternativa ai SIGALSUB REACTIVE dA 16,cosa potrei montare di meno costoso?che abbia comunque un simile rendimento?grazie in anticipo.
    PS:ogiva sigal

    • oleoss scrive:

      scusami,volevo chiederti magari anche a che percentuale lo devo calcolare.

      • ivan.palumbo scrive:

        Prendi qualsiasi elastico però assicurati che sia il tipo morbido, normalmente è quello ambra dentro e nero fuori. Giusto per darti due nomi, c’è Mares, Contesub, Gimansub, Seac, Cressi e Salvimar. Poi ci sono quelli totalmente ambra come Alemanni e Seac (se ti piace il colore chiaro).

        Io ti consiglio di partire da 3.2 come fattore, prova e se non ti soddisfa lo accorci di un paio di centimetri.

  50. AndreaG scrive:

    Buongiorno Ivan,
    Ho un Omer Cayman 75 che monta un asta devoto 110cm da 6. Che elastici mi consigli montare? misura? fattore di allungamento?
    Ti ringrazio veramente tanto.
    Andrea

    • ivan.palumbo scrive:

      Ti consiglio un 17,5mm calcolato al 320%, magari di tipo morbido e progressivo. Se hai l’asta con i perni invece delle tacche allora ti consiglio l’ogiva in dyneema.

      • AndreaG scrive:

        Ivan grazie tante della celere risposta!!
        Hai una marca e modello da consigliarmi?

        • ivan.palumbo scrive:

          ce ne sono troppi e tutti buoni, è difficile scegliere, dipende anche da quello che ti ritrovi in zona.
          escluderei però gli omer perchè poco performanti e i superelax perchè troppo impegnativi.

  51. enzoignarra scrive:

    Ivan una domanda: ho un OMER HF 75, pratico il sottocosta, la domanda e’ mono o doppio elastico e asta da 6, 6.25 o 6.5?

    • ivan.palumbo scrive:

      Monoelastico da 17,5mm e asta da 6,25mm, potrebbe essere interessante anche testare l’asta da 6mm.

      • enzoignarra scrive:

        Ivan, scusa se chiedo ancora consigli. Per l’elastico da 17,5 cosa mi consigli di comprare e a che fattore lo taglio o meglio a che lunghezza? L’asta da 6.25 o 6.00 di che lunghezza. Io direi poi di rimuovere il mulinello che ne dici lo tolgo?

        Grazie Ivan in anticipo

  52. AndreaG scrive:

    Grazie Ivan, ho acquistato i cressi S45, ora proverò con l’asta da 6mm e poi farò sapere.
    Grazie ancora

  53. giuseppe scrive:

    io ho preso un meroue australia 90 con elastico ambra 19 meroue, tira belle cannonate ed è precisissimo, avevo un comanche della stessa misura ma mancavo molti pesci, molti mi avevano consigliato gli hf ma poi provandoli entranbi ho scelto il meroue è nettamente superiore

  54. stekaka scrive:

    ciao ivan..ti vedo spesso rispondere nei blog..non so chi sei ma da quello che dici e come rispondi..beh ne sai davvero molto !!!! mi è bastao leggere una decina di risposte ,tra fucili( 75-85)tipi di fucili, marche coppia di elastici, come assettare il fucile etc….una domanda? pesco benissimo con il 75 nel torbido sia d’estate che d’inverno, mi sono preso dopo il 75 il twin thunder 85, prezzo-qualità-risultati direi eccellenti..pesco benissimo con mono..il doppio l ho provato in uno snake 90 nuovo con due da 16, che ho capito subito che troppa potenza non serve a nulla…ma sopratutto col doppio elastico diminuisce molto il brandeggio(giusto????) poi con lo snake ciao…pesco fino a 15 metri magari anche piu..agguato e aspetto…spesso misti..il fucile in legno me lo sconsigli ?, cioè qui in sardegna lo usa chi scende parecchio per dentici o roba grossa…a me piace pescare ma anche non rischiare troppo in profondità..che dici?? poi ascoltando il signore che con il legno da 110 sbagliava tutto..bo …grazie ciao

    • ivan.palumbo scrive:

      Non è importante la marca o materiale del fucile, l’importante è fare pesce, e questo può avvenire con qualsiasi arbalete anche il più economico. Se decidi di prendere un fucile in legno, lo devi fare per puro prestigio, in realtà se ti trovi bene già con i tuoi attuali quello in legno non ti serve.

      Inoltre è verissimo che la potenza spesso è un elemento inutile e contrario, quando la preda non supera i tre o quattro chili non serve avere un cannone, infatti (per ironia della sorte) i pesci più grossi della mia carriera li ho presi con i fucili più piccoli. La potenza serve esclusivamente per la caccia ai bestioni.

  55. michele scrive:

    ciao ivan,posseggo u pmer 100 hf camu in versione oruiginale e al momento sono leggermente deluso per le prestazioni….potresti darmi un consiglio su un allestimento piu’ performante?grazie,michele carella

    • ivan.palumbo scrive:

      l’elastico fornito nella dotazione originale ha scarisissime prestazioni, ti consiglio quindi di cambiarlo con uno di qualità fatto su misura (sempre 18mm o 17,5mm).

      una configurazione alternativa che a me piace molto è il doppio elastico da 14mm e asta da 6,25mm.

      • michele scrive:

        grazie per la risposta veloce ed esaustiva,optero’ per la seconda opzione a due elastici con asta da 6,5,140 cm,con pinnette e ti diro’…alla prox,michele

  56. sublup scrive:

    Ciao Ivan.. Ho appena acquistato uno Sporasub One 95 e lo ho allestito con doppio elastico Sigal Reactive da 16mm e asta Sigal da 6.5 con pinnette + monofilo del 140
    Ho seguito passo passo la pagina da te creata per fare il tutto (elastici al 340/350%) ma il tiro mi pare un pò lento.. Come potrei risolvere!? Con asta Sigal da 6.25 senza pinnette??

    • ivan.palumbo scrive:

      lento con il doppio 16mm?? mi sembra molto strano, è una configurazione che dovrebbe dare grandi soddisfazioni. Se l’asta arriva a fine corsa di due passate e si prende un po’ di dyneema dal mulinello (non serrato) vuol dire che il fucile sta sparando bene.

      comunque, l’unico modo per velocizzare il tiro è allegerire l’asta, quindi prova con una da 6,25mm (monoaletta con cono e perni).

  57. Soledoro scrive:

    Scusami gentilissimo Ivan, dammi un suggerimento. Volendo usare su entrambi gli elastici l’ogiva in dynema per questione di sicurezza per le mani, allorquando carico il primo elastico tra il primo foro ( quello più vicino al manico) e il primo pernetto ( cioè l’ultimo vicino al codolo)e poi vado a caricare il secondo elastico , questo non si riesce ad agganciarlo sul secondo pernetto ( il secondo ,quello centrale per intenderci)in quanto è ostruito dal primo elastico; in pratica non c’è spazio a sufficienza.Tu hai risolto , mi sembra di aver capito, adottando un ogiva metallica per il primo elastico in modo da tenerlo largo. Io invece vorrei utilizzare :primo foro secondo pernetto e secondo foro primo pernetto, in questo modo il primo pernetto,( quello vicino al codolo) utilizzato nel secondo caricamento è libero per essere agganciato con faciltà. Gli elastici logicamente andranno calcolati sulle rispettive lunghezze tra i fori e pernetti utilizzati che nel mio caso sono 84 e 94 (Phantom 95) .Calcolando gli elastici vengono fuori le lunghezze di 49,4 e 55,3 con fattore 3,4 per un diametro di 14, oppure 51 e 57 con fattore 3,3 per un elastico dal diametro 16. Potrei lasciare l’asta da 6,5. Che ne dici?
    Inoltre ho avuto l’impressione che l’uso del fattore di allungamento sia un pò discrezionale da parte dell’utente finale (noi).Come essere certi di tale parametro quando acquistiamo l’elastico a metro?
    Ti ringrazio per la risposta che sicuramente mi darai.
    Cordiali saluti.

    • ivan.palumbo scrive:

      Nel fucile a doppio elastico bisogna caricare prima l’elastico corto, cioè quello che va dal foro più esterno al perno penultimo perno, poi si carica il secondo elastico dal foro più vicino a noi all’ultimo perno (quella vicino allo scatto).

      Il problema del doppio elastico è che non possiamo usare il perno di riposo per frazionare il caricamento, purtroppo bisogna avere abbastanza pratica per caricare gli elastici direttamente dove servono, però in queste configurazioni si usano di solito elastici leggeri come i 14mm e i 16mm che non danno grandi difficoltà.

      Dai miei esperimenti, ho trovato buone le seguanti configurazioni:
      – doppio 14mm, fattore 3,4 e asta da 6,25mm
      – doppio 16mm, fattore 3,3 e asta da 6,5mm

      Ovviamente il fattore non è universale, ma va scelto in base al tipo di elastico, quelli più morbidi conviene usare un fattore più alto, invece per quelli più nervosi uno più basso. Bisogna provare partendo da un valore sicuro e poi accorciare fino a quando non si trova il giusto compromesso fra potenza e facilità di caricamento.

  58. Soledoro scrive:

    Caro Ivan non tenere conto del mio post precedente. Ho fatto un pò di confusione. Il primo pernetto si può agganciare con la seconda operazione di caricamento facendo attenzione sull’incrocio degli elastici. Ho fatto delle prove a secco per rendermi conto meglio.Errare umanum est! Ciao

  59. VITTORIO scrive:

    ho rencemente comprato un omoer cayman 130 ET in dotazione esce con coppia di circolari da 16.5 e asta da 6.75 lo provato mi è sembrato molto ben bilanciato , comunque pesante , ma il tiro mi sembra un po fiacco cosa mi cosigliate di aumentare la potenza ?
    grazie attendo una vostra

    • ivan.palumbo scrive:

      Dipende cosa intendi per fiacco, cioè se l’asta ti sembrava lenta oppure se non arriva con decisione a fine corsa.

      La velocità dipende dal peso, se metti un’asta da 6,5mm vedrai come schizza più veloce. Dopo di questo prova a cambiare elastici, con una buona marca e calcolati fra il 330% e 340%.

      • VITTORIO scrive:

        grazie del tuo consiglio ma non son se posso mettere un asta da 6.5 nel cayman 130 ET l’asta come sai è incassata è ha pinnette molto sporgenti
        Comunque per fiacco intendo che non arriva a fine corsa deciso anzi l’asta scende molto .
        volendo lsciare l’asta di 6.75 omer in dotazione cosa mi consigli per le gomme , devo essere da 17.5 o 18 , e che tipo di gomme marca modello ??
        considera che quelle che ho attualmete sono da 16.5 top energy omer
        grazie vittorio

  60. ginosalento scrive:

    Caro Ivan,
    un consiglio sul setaggio del mio snake 90, solitamnte la configurazione è la seguente: asta 130×6.5 con doppio da 16, dopo le varie ricerche sul web ho sentito parlare bene degli elastici da 14, quindi modificherei la configurazione con asta 130×6,3 e doppio da 14. Che ne pensi?
    Per l’acquisto degli elastici ho la possibilità di acquistare i sigal reactive 14.5 o alemanni l400 14.5, cosa mi consigli e a che fattore devo calcolare la lunghezza.

    • ivan.palumbo scrive:

      E’ una configurazione che va bene, già provata su tanti fucili, quindi vai tranquillo.

      Preferisco i sigalsub calcolati al 340%

  61. Luca scrive:

    Ciao Ivan.
    Avrei gentilmente bisogno di un tuo consiglio riguardo all’allestimento di un totem 110 a doppio circolare, attualmente è configurato con asta da 7 mm. per 140 e elastici da 17.5 il problema è che non riesco più a fare un centro e ho notato che ha un rinculo troppo accentuato, stavo pensando se potevo mettere un’asta da 6.5 e elastici da 14, pensi vada bene?

    • ivan.palumbo scrive:

      Hai un fucile troppo potente, non so a cosa miri ma va bene per i tonni, ovviamente in questo modo non puoi pensare di sparare ai pesci piccoli.

      Ti consiglio una configurazione più leggera, cioè asta asta da 6,5mm e doppio elastico da 16mm calcolato al 330%, che in realtà è già una configurazione abbastanza potente per qualsiasi pesce, normalmente consigliata a chi spara dentici da almeno 5kg.

  62. Luca scrive:

    Grazie per l’attenzione Ivan, provo a settare tutto come da tuo consiglio e ovviamente ti faccio sapere…

    Saluti Luca.

  63. Stelio scrive:

    Salve Ivan volevo chiedere dato che la configurazione sopra descritta per un 90 é:
    – doppio 14mm, fattore 3,4 e asta da 6,25mm
    – doppio 16mm, fattore 3,3 e asta da 6,5mm
    vorrei chiederti se si parla sempre di lunghezza asta di cm 130, cosa cambia se si usa un asta da cm 120 da 6,5? Bisogna aumentare il diametro a 7 ?
    Con delle prove che ho fatto come dici tu mi trovo meglio caricare un doppio ambra da 16 che un da 18 o 20, anche se il doppio da con un’ asta da 6 molto rinculo. Voglio provare il doppio da 14. Grazie della tua disponibilità

    • ivan.palumbo scrive:

      la lunghezza dell’asta la scegli in base ad una tua personale preferenza, ad esempio a me piacciono le aste corte, questo però non influisce il diametro che rimane uguale come progettato.

      Devi cercare una configurazione che non da molto rinculo, così riesci a fare dei tiri più precisi, e se il fucile è preciso vuol dire che prendi più pesce. Per questo ti consiglio il doppio 14mm e l’asta da 6,25mm.

  64. Stelio scrive:

    Salve Ivan.
    Grazie della risposta.
    Dunque, per il mio arba-90 ( auto costruito ) in legno la configurazione sarà asta da 6,25 lunghezza 120 con alette, ogive in dinema, doppio elastico da 14 f. 3,4.
    Io preferiscco quelli color ambra molto morbidi e di facile caricamento. Tu puoi consigiarmi la marca?
    Grazie appena lo finisco ti faccio sapere.
    Ottima la tabella.

  65. alvise scrive:

    Come progressivi ci sono gli alemanni, che pare reggano fattori di stiramento fino a 400… e non e’ necessario raggiungere tali coefficienti, soprattutto se si usa una configurazione con doppio. Si fanno pagare.

    Un’alternativa che pare valga la pena di provare sono gli american revolution x600, sempre progressivo.

    A me piacciono abbastanza pero’ i sigal reactive brown…piu’ nervosi e disponibili come i precedenti a metro.

    Se usi asta da 6.3 prediligi quindi velocita e brandeggio a discapito di una potenza superiore… ma nei primi metri dovresti essere un fulmine… quindi il testerei un doppio sigal reactive brown…nervoso ottimo per i primi metri..

    Sentiamo cosa dice il maestro pero’ 😉

  66. Stelio scrive:

    Grazie Ivan per la tua disponibilità, e un grazie ad Alvise per le precisazioni. Ora preparo il mio arba-90 in legno.

  67. Giovanni scrive:

    Ciao Ivan,
    Mi hanno appena regalato un Salvimar Vodoo Open pro 85, volevo sapere che pensi del fucile e se trovi performante l’allestimento di serie (asta da 6,5, doppio elastico da 14). Io pesco principalmente nel sottocosta da 0 a 10 metri, e me mi prede abituali sono cefali, saraghi, spigole e (molto meno spesso di quanto vorrei) orate. Ah, è il mio primo arbalete, vengo da una vita di medisten che ultimamente alternavo com un seac caccia 75. Grazie, e sinceri complimenti per il blog che è un punto di riferimento importante per noi che amiamo il mare e la pescasub.

    • ivan.palumbo scrive:

      Ottimo fucile, fatto bene in tanti dettagli, inoltre la misura da 85 è molto universale.

      L’unica cosa che farei è di usare l’asta da 6,25mm invece della 6,5mm questo serve ad avere una maggiore velocità di uscita che è utile soprattutto per i saraghi.

  68. luca scrive:

    ciao ivan ho 17 anni è un po che pratico pesca subacquea e ho sempre utilizzato fucili 50-65 da tana… poi ho deciso di prendermi un 75 (mares fv phantom) monoscocca fatto di un buon materiale di nylon che assorbe bene gli urti… è composto da un elastico da 19 mm con asta da 6mm x115cm l’elastico è dato insieme al fucile ma a me sembra troppo spesso e ogni tanto mi da problemi di mira… suggerimenti per migliorare? grazie in anticipo

    • ivan.palumbo scrive:

      Metti un nuovo elastico da 17,5mm o 18mm in questo modo il fucile diventa più preciso, non prendere però gli omer power, qualsiasi altra marca va bene.

  69. luca scrive:

    ok grazie mille

  70. mario scrive:

    ciao, rinnovandoti i complimenti, vorrei chiederti un consiglio sugli elastici sono indeciso o meno di acquistare gli s 45 cressi al metro, i vari green o brown.
    Cosa ne pensi ?? il prezzo è allettante rispetto i vari lg o sigal.
    DEvo montarli su un omer 75 su un omer 90 e sul geko 110.
    Un’altra cosa il geko di serie monta asta da 7 edelastici sesatec da 16, posso sostituire gli elastici ,montando 2 per 18, lasciando la stessa asta?? in caccia di pelagici, nella mia zona abbondano e vorrei qualcosa di più performante senza cambiare fucile ,in quanto sono affezzionato.
    L’alloggio della testata è per i 16, ma stirando i 18 , potrei inserirli, me lo consigli , oppure mi dici proprio NO!!!
    Ciao e grazie

    • ivan.palumbo scrive:

      I cressi sono stati sempre considerati dei buoni elastici, quindi comprali con tranquillità.

      Il geko è una bestia, puoi montarli tutto, quindi sperimenta senza problemi con un doppio 17,5mm o 18mm però non esagerare con il fattore (io mi manterrei sul 3 inizialmente) perchè potresti avere problemi di caricamento.

  71. mario scrive:

    scusami ancora se ti disturbo, volevo un’altra info inerente al geko 110, devo sostituire la testata ,come faccio , c’è una spina sotto il fusto, come la tolgo, e poi dopo aver fatto questa operazione, e rimetto la nuova, come mi assicuro che non entri acqua all’interno, devo siliconare con qualche prodotto??
    Altre 2 domande e poi non ti streso più, devo piombare la testa o la lascio positivsa , leggendo alcuni post tutti inseriscono almeno 20 g all’interno della stessa…
    Il precedente propr. ha modificato lo sganciasagola, praticamente ha eliminato l’originale ed ha posto uno in acciaio accanto al grilletto, uno schifo , vorrei toglierla e rimettere l’originale, ma nel calcio vi è un foro appunto per aver modificato lo sg.sag., come lo otturo al fine di non fare entrare acqua ?
    Grazie a presto

    • ivan.palumbo scrive:

      ciao mario, sinceramente non lo so, in toeria la testata è bloccata a pressione da un perno quindi rimosso il perno viene via, probabilmente ci sarà qualche sistema per evitare l’ingresso dell’acqua ad esempio degli o-ring che vanno smontati e riportati sulla nuova.

      Non ti preoccupare del foro sul calcio, l’acqua entra comunque da altre strade, infatti il calcio è progettato per lavorare a mollo.

  72. Antonio scrive:

    Buongiono, ho un fucile in legno monoforo per alloggio di elastici da 19, precisamente un 90 totem sub, vecchio modello. la mia domanda è questa: posso allestire il fucile con un doppio elestico?

  73. Seadog scrive:

    Buon giorno e buona Pasqua a tutti.
    Quest estate ho acquistato un Omer hf2 limited edition 100,fin dall’inizio non mi e’piaciuto molto,troppo incasinato nella testata gli elastici un po scadenti,ho fatto un po fatica ad abituarmi ma alla fine qualcosa ho preso.
    Torno a casa e dopo aver letto molti articoli decido di settarlo con un doppio da 14.
    Allora levo tutto dalla testata,archetto,ponticello per la coppia di elastici singoli,divisore,etc etc. Bellissimo! cambio asta per passare ad una con pinnette ed ogive in dyneema.
    Asta Salvimar 6,5. Elastici Reactive brown da 14,5 al 320%,rinculo 0! Da quel momento ho sbagliato di tutto…non di imprecisione ma di lentezza,il pesce evita l’asta a meno che non sia ad 1,5mt dalla punta del fucile.Accorcio tutto a 360%,tutto uguale!
    Non so che fare,vorrei cambiare la testata mettendone una Omer a doppio buco e montare due circolari da 16 al 320/330%,poi spunta il mio guru personale di apnea e pesca e mi suggerisce di mettere un circolare da 20 e lasciare tutto cosi!
    Che devo fare? Aiutooooo

    • ivan.palumbo scrive:

      ti avevo risposto nell’altro articolo, faccio un copia e incolla anche qui…

      Lascia il doppio 14mm (ma 330% o 340%) e metti un’asta da 6,25 non troppo lunga, che sia sportgente di circa 10cm.
      Ovviamente l’asta con i perni e le ogive in dyneema quanto più corte possibile.

      Il problema che hai adesso è l’asta da 6,5mm che è abbastanza pesante, se vuoi lasciare questa devi necessariamente aumentare la potenza degli elastici con un doppio 16mm o uno solo da 20mm che però sconsiglio in quanto ci vuole molto sforzo per caricarlo. Attenzione però ad un dettaglio, il fucile con asta da 6,5mm e doppio 16mm è una configurazione molto potente che si addice a pesci abbastanza importanti dove una eventuale imprecisione di qualche centimetro non influisce sull’esito della cattura.

      Per questo ti consiglio la versione “light” con asta da 6,25mm e doppio 14mm

      • Seadog scrive:

        scusa mi ero perso nel blog!!!
        devo rettificare,l’asta e’6,25 x 140,aspettando una tua risposta ho rimontato l’archetto tieni boccole e ho montato un circolare da 16 al 320% e una coppia imboccolata sempre da 16 e sempre al 320%.
        Geometricamente la coppia di elastici imboccolati sembra lavorare molto meglio.
        Risulta un po piu duro da caricare ma prima quelli da 14 pur essendo calcolati al 360% li caricavo “quasi” con un braccio.
        la configurazione “light” l’avevo adottata proprio seguendo un tuo articolo…pero’ mi sembrava “molla”.Sono curioso di provarlo cosi e se non migliora ritorno indietro.Grazie mille,scusa ancora per essermi perso.

  74. Antonio scrive:

    Ciao ivan buonasera… Ieri mentre navigavo su internet ho trovato un afferta giusta ed ho acquistato un geronimo pro 105 nuovo di negozio per 110 euro escluso sp.. Cosa ne pensi di questo fucile? lo hai mai provato? Ora mi sorge il dubbio come potrei allestirlo per bene…. Premetto che lo dovrei usare per agguato ed aspetto in acqua limpida… Cosa mi consigli? Magari un doppio 14? Premetto che non sono un “forzuto”!!

    • ivan.palumbo scrive:

      Un buon fucile, lo usa un mio amico, magari gli togli il ponte e lo usi a testata aperta.

      L’unico consiglio che ti do è non esagerare con l’allestimento, il doppio 14mm con asta da 6,25mm per me è la configurazione migliore tuttavia essendo un 105 puoi provare una versione da aspetto puro con asta 6,5mm e doppio 16mm.

  75. giorgio agabbio scrive:

    Ciao Ivan, cercavo di calcolare la lunghezza degli elastici dalla tua pagina e mi è venuto un dubbio..
    la misura della larghezza della testata che dobbiamo inserire è la metà giusto? se la testata è 4 inseriamo 2 o no?
    Alla misura dell’ogiva dobbiamo aggiungerci anche 1.5 cm dei coni giusto?
    ultima cosa alla misura ottenuta dobbiamo aggiungerci 3 cm. dei coni o è finita?
    ti ringrazio in anticipo e complimenti per tutto!!

    • ivan.palumbo scrive:

      1) per testata intendo la profondità del foro dove passa l’elastico, esattamente di quanto è.
      2) si, alla misura ogiva tieni conto anche del cono.
      3) la misura ottenuta è da legatura a legatura, quindi aggiungi qualche centimetro per sapere il taglio da comprare.

  76. Vincenzo scrive:

    Ciao Ivan. Ho un geronimo 90, e visto che da originale lo sparo risultava scarso, ho montato un elastico S45 da 18mm. Con questo elastico ho difficoltà nel caricamento, con tanto sforzo riesco a caricarlo solo sulla prima tacca… Per comodità di caricamento vorrei montare i doppi elastici, visto che la testa ne permette l’uso, credo. Mi sorgono dei dubbi: 1) il fucile, visto che il fusto non è in carbonio, permette il doppio elastico? 2)che diametro di elastici prendere? (credo che una coppia da 14mm vada bene, corrisponderebbe ad uno mono da 18mm o più? una coppia da 16mm sarebbe troppo per il mio arbalete?). 3)Visto che mi si è rotta l’asta originale che diametro dovrei ricomprarla?
    A me serve questo geronimo più potente per quando pratico l’aspetto (intorno ai 10 mt di profondità), per le tane ho un 75 con elastico da 16mm che trovo perfetto.
    Grazie

    • ivan.palumbo scrive:

      Vai con il doppio 14mm tranquillo, i fusti di alluminio vanno bene anche con il doppio 16mm, metti l’asta da 6,5mm se vuoi un tiro più efficace a fine corsa, o una da 6,25mm se vuoi il tiro più veloce nelle medie distanze.

  77. Filippo scrive:

    Ciao
    Ho fatto un doppio elastico da 14mm.solo che quello più corto è leggermente più teso (3.17) mentre quello lungo sta a 3.15.
    Influenza il tito oppure è indifferente?

  78. francesco scrive:

    Ciao io ho l arbalete geko 90 mi e stato fornito di serie con due elastici da 17 e asta da 7×130 … cosi è troppo potente , lo vorrei un po meno potente ma comunque efficace , mica puoi consigliarmi tu qualcosa ? Grazie

  79. DANILO scrive:

    Ciao, complimenti davvero per i tuo consigli, sono molto utili ma ora penso che un messaggio specifico risolva ogni dubbio. Ho un Cressi Geronimo Elite 85, con asta seatck tb22 (con lunghezza 130cm e spessore 6mm se non sbaglio) che configurazione di elastici/elastico consigli? Doppio da 14mm o mono cressi S45?

    Grazie mille

    • ivan.palumbo scrive:

      questione di gusti, comunque se l’asta è da 6mm non bisogna mettere un elastico potente anzi io con questo spessore mi rivolgo al singolo da 16mm, se invece l’asta è 6,3mm o 6,5mm allora puoi usare un mono da 18mm o un doppio da 14mm, il risultato è quasi identico però con il doppio 14mm hai la possibilità di frazionare meglio lo sforzo di caricamento.

  80. giuliano scrive:

    ciao ivan
    grazie x i tuoi preziosi consigli volevo chiederti una cosa.ho un hf2 limited 100 ho notato come molti altri che nella configurazione originale e troppo moscio
    quindi ho montato un elastico da 17.5 della cressi
    il tiro mi sembra ancora troppo lento e ho notato che l’o-ring che tiene l’aletta nella configurazione che ho sul 90 arriva alla fine dell’asta dopo il tiro mentre con il 100 si ferma alla prima pinetta…
    l’asta che monto è una 6.3 x 140 se invece metto una 130? oppure metto un doppio da 14? la verita’ è che non mi va di spendere i soldi in inutili prove….
    grazie ancora x la tua risposta
    giuliano

    • ivan.palumbo scrive:

      la configurazione più apprezzata è asta da 6,25mm (o 6,3mm) e doppio 14mm calcolato a 3.3 o 3.4

      HF2 ha un solo buco, ma con un po’ di volontà e sapone è possibile infilare due da 14mm nello stesso foro.
      L’asta da 140 se sporge troppo, potresti provare a mettere una da 135, forse la 130 è corta, devi provare in modo che l’aletta sia tutta fuori dalla testata.

      • giuliano scrive:

        il mio hf2 ha sia il foro x ospitare il circolare sia il ponticello x mettere gli elastici con le boccole…
        ho parlato con il mio negoziante di fiducia e mi ha detto che non ci sono problemi a fare un circolare e mettere un 14 filettato l’unico dubbio era x l’asta da 130 dice che è da scartare a priori?

        • ivan.palumbo scrive:

          Non lo so, bisogna provare a inserirla per vedere quanto sporge e se l’aletta non urta sulla testata. Vai con il fucile in negozio e prova a “presentarli” qualche asta di diverse lunghezze, solo così capirai quale è la misura giusta per quel fucile.

  81. edoardo olianas scrive:

    Cosa ne pensi del mio cressi moicano 75 doppio elastico

  82. Alessandro scrive:

    Ciao Ivan,complimenti per la disponibilità e la grande esperienza,volevo chiederti una cosa:sto comprando un nuovo arbalete voodoo rail open 85 allestito con doppio circolare 16mm tathiana blade 6,5 e ogiva snodata.Anche se pesco sottocosta max a 5metri di profondità,visto che questo fucile l’hai provato pensi che questo arbalete con questa configurazione mi darà difficoltà?Mi piacerebbe anche il mares viper 75,ma nessuno ne parla e vorrei andare sul sicuro,tra i due qual è più affidabile?Grazie in anticipo,e sempre buona pesca!

    • ivan.palumbo scrive:

      Il tuo fucile va benissimo così com’è, tuttavia per esperienza vorrei consigliarti una configurazione più ottimizzata per l’agguato, prova con l’asta da 6,25mm e due elastici da 14mm.

      • Alessandro scrive:

        Ivan adesso grazie a te,so che va bene in entrambi i casi questo fucile,posso tenerlo con l’allestimento di serie o come mi hai consigliato tu che per iniziare è meglio e più gestibile,allora mi procurerò asta 6,25 e doppio da 14mm magari come elastici prendo due brown reactive e asta torsion evo2 così vado sul sicuro.

  83. edoardo olianas scrive:

    Grazie mille Ivan gentilissimo come sempre

  84. Daniele scrive:

    Salve, io ho un cressi moicano 85 e ho montato asta standard di base e doppio elastico 1 compia da 16 e un circolare da 14 come lo trovi?

  85. Daniele scrive:

    Ma l asta standard non so che peso è! Questo mi preoccupa

  86. Filippo scrive:

    Cayman hf 75 asta 6.35 con pinne e doppio 16 340%…ce ne pensi?ho esagerato?

  87. melo scrive:

    Salve vorrei un consiglio…ho un cayman 2000 75 e ho appena messo un asta fillettata da 6.25 che elastici devo montare? Singolo o doppio che misura?

  88. Luca scrive:

    Ciao Ivan, volevo un consiglio da te. Ho preso un gala sub raptor 90 con 2 aste, una 130×6,00 e l’altra 120×6,5. So che questo fucile originale è montato con asta da 6 ed elastico del 19, mi è sembrato un po eccessivo per il diametro dell’asta ed ho montato gli L400 17,5 al 300% ancora li devo provare.
    Vorrei provarlo anche con un doppio da 14, con quale asta secondo te? io pensavo una 130 da 6,25 0 6,5 e come devo calcolare gli elastici visto che ha un solo foro? ti ringrazio anticipatamente.

  89. claudio scrive:

    ciao io vorrei comprare un phanton carbon 95 e vorrei metterci un doppio elastico Power Latex k3 Dark da 15 % DI ALLUNGAMENTO 340 330 con asta 6,5 che ne pensi??grazie anticipatamente.

  90. aldo scrive:

    Io uso Cressi Fucile Mohicano Camu Pro 60 cm e vorrei mettere doppio elastico,elastico in linea + elastico circolare,elastico in linea 35 cm e elastico circolare 30 cm(diametro 16)si può fare?

    • ivan.palumbo scrive:

      si può fare ma in realta non serve, un 60 ha una corsa abbastanza corta ed è fatto soprattutto per la pesca in tana, se vuoi provare a sparare all’aspetto devi procurarti un fucile più lungo.

  91. claudio scrive:

    quindi tu mi consigli un doppio da 14 ben tirato…con asta da 6.5

  92. claudio scrive:

    comunque se dovessi cambiare l’asta con la 6,25 della salvimar a che percentuale dovrei tirali e a gittata utile avra? siccome tu ne hai uno phantom speed.

    • ivan.palumbo scrive:

      gli elastici da 14mm vanno calcolati fra 330% e 340%, avendo due giri di sagola hai un raggio d’azione di quasi 4,5mt

  93. DOMENICO scrive:

    trovo i consigli molto utili.

  94. Mattwo scrive:

    ciao, ho acquistato un cayman camu da 95 allestito di base con circolare da 18 ed asta da 140cm x 6,5. Volevo chiedere un consiglio sulla lunghezza e sul diametro dell’asta sia per il circolare da 18, sia per un doppio da 16 e per un doppio da 14. Grazie mille

  95. Giorgio scrive:

    Ciao a tutti, è da un pò che leggo ma non ho mai scritto (intanto complimenti per il forum). Volevo chiedere come vi sembra un omer hf 90 con asta 6,25 (o 6,3?) da 120mm doppio da 14mm (che modello? – pensavo omer performer).
    Pratico la pesca nei primi 5/6 mt e vorrei qualcosa buono un pò per tutto ma soprattutto preciso.
    Grazie mille per i vostri consigli.

    • ivan.palumbo scrive:

      Hai intuito la configurazione perfetta per quel fucile, asta da 6,25mm o 6,3mm con i perni, io però vorrei consigliarti come elastico i sigalsub reactive brown da 14mm calcolati a 330%.

  96. Antonio scrive:

    Ciao ivan un un cayman et 85 vorrei passare al doppio da 14 con asta da 6.25 x 125, 6.3 cosa mi consigli è se mi poi dire la misura finita dei due elastici .tiringrazio

    • ivan.palumbo scrive:

      La scelta dell’allestimento è giustissima, ma senza il fucile in mano non riesco a dirti la misura giusta degli elastici, comunque non è difficile prendi un metro per le misure e vai sulla nostra pagina di calcolo.

  97. Antonio scrive:

    Grazie ivan gentilissimo come sempre.

  98. Claudio scrive:

    Salve a tutti, sono un principiante e ho comprato un omer 90 di seconda mano, sono un ragazzo di 25 anni, e mi son scontrato con l’impossibilità di caricare il fucile per la troppa durezza dell’elastico.. Ci ha provato anche io mio padre riuscendo dopo molti tentativi, tutti fuori dall’acqua (dove dovrebbe essere più semplice?).. Comunque, volevo chiedere cosa posso fare, ho misurato il diametro dell’elastico e è di 18mm.. Grazie per le eventuali risposte

    • ivan.palumbo scrive:

      Caricarlo a secco è sempre più difficile, comunque puoi optare per un doppio elastico da 14mm.

      • Claudio scrive:

        Grazie per la risposta Ivan 🙂 Per caricarlo a secco intendi fuori dall’acqua? E se si in acqua diventa più agevole??

        • ivan.palumbo scrive:

          Si, praticamente la posizione che si assume in acqua per caricare il fucile è più comoda e ti permette di esercitare meglio la forza. Spesso ho valutato alcuni fucili come duri da caricare provando a casa, poi al momento del bisogno invece sono riuscito a farlo senza problemi.

          Ovviamente, anche questo fa parte del pacchetto esperienza, dopo diverse prove e pescate si riesce a capire il grado di difficoltà prima di andare a mare.

          In ogni caso io, alle prime armi, trovavo utile portarmi a mare un secondo elastico (calcolato per essere più facile da caricare) attaccato alla boa, in modo da ricorrere al piano B in caso di problemi.

  99. mauro scrive:

    ciao Ivan sono mauro ,vorrei avere un parere su un arbalete che mi sono appena costruito e nn e il primo che faccio da me. ti voglio chiedere un consiglio ,il fucile e 95 doppio elastico con elastico ancora da assemblare di cui o acquistato un superelax 17,5 con asta sempre da assemblare sigal a 4 pennette,il fusto e in testata quasi 4cm di larghezza e di altezza emeno di 4, anche se gia mene intendo di fucili in legno vorrei un consiglio riguardo il mio allestimento che o gia pronto per il mio fucile.ti ringrazio anticipatamente .

    • ivan.palumbo scrive:

      Normalmente con asta da 6,5mm si usa il doppio elastico da 16mm calcolato a 330%, se invece usi l’elastico da 17,5mm è meglio usare uno solo magari calcolato a 320%.

  100. mauro scrive:

    scusami ivan l asta e di 6,5.non l avevo inserita sul commento di prima

  101. mauro scrive:

    grazie per il tuo aiuto , cmq un mio amico con molti anni di esperienza sulla pesca in apnea mi consiglio o meglio dire andai insieme a lui a comprare il mio primo fucile che sarebbe il seatek snake 80 e mi fece cambiare subito gli elastici mettendo il superelax doppio elastico di 17,5 con asta da 6,5 con fattore al 320 ed il fucile era una bomba con un tiro utile 4 m e mezzo, per cio^ ti o chiesto questo consiglio.cmq sia grazie per il tuo aiuto.

  102. valerio scrive:

    ciao Ivan, sono Valerio, ho da poco comprato un omer cayman hf2 da 90. questo fucile può montare sia gli elastici in linea, che di serie sono gli omer power da 18mm, sia l’elastico circolare. l’asta è da 16,3.
    il mio problema è che non riesco a caricare bene il fucile e per arrivare anche solo alla prima tacca faccio una fatica pazzesca (quando ci arrivo naturalmente) ho letto i suggerimenti che hai dato ad altri ragazzi e mi chiedevo se mettere due doppi elastici da 16mm o addirittura da 14mm fosse la soluzione giusta. onestamente mi sono stupito per la difficoltà della carica anche perchè non sono un tipo propriamente gracile anzi. forse sbaglio nella tecnica anche se ho girato un pò per il web e non mi pare di sbagliare. volevo inoltre chiederti se secondo te va bene montare sia gli elastici in linea che quello circolare.

    • ivan.palumbo scrive:

      Sicuramente l’elastico che hai è sbagliato, cambia marca ma prima verifica la lunghezza usando la nostra pagina di calcolo. Se usi un 17/18mm non andare oltre il 320%, inalternativa metti due 14mm (che entrano nello stesso buco) calcolati a 330% o 340%.

  103. valerio scrive:

    ciao naturalmente ho sbagliato nella misura dell’asta che è da 6,3 :D. ho letto adesso del fattore di allungamento e ho fatto la divisione che dicevi tu i miei elastici sono da 22cm. 90cm diviso 22 viene 4.09 e da quello che ho capito è un rapporto eccessivamente alto. può essere che la difficoltà di caricamento sia dovuta a questo?
    attendo fiducioso tue risposte XD

  104. saverio scrive:

    ciao, ho finalmente comprato un mares instinct 75
    asta da 6,25 ed elastico da 16.
    L’elastico che avevo in dotazione alla seconda caricata si è spaccato e così, in vacanza, ne ho dovuto rimediare un altro.
    il negoziante mi ha montato n elastico sempre da 16. non ho idea della marca, so solo che è di colore verde.
    beh per quanto mi impegni riesco a fatica a stenderlo alla prima tacca ma mi è impossibile arrivare alla seconda. Anche così spara bene, qualche pescetto l’ho preso, ma pensando di “perdermi qualcosa” pensavo:
    e se montassi due elastici da 14? magari fatico di meno e on perdo nulla..
    oippure è una cretinata?
    grazie

    • giuseppe scrive:

      Salve a tutti era possibile avere un consiglio sulla configurazione del mio arbalete. Fucile omer gol xxv 90
      Volevo montare asta da 115 da 6mm
      Elastico da 18mm il calcolo che o fatto è cm.64 compreso ogiva e ponticello..
      Era possibile avere consigli marca elastico calcolo e asta grazie…

      • ivan.palumbo scrive:

        Ce ne sono tanti, l’asta potrebbe essere una devoto, fra le poche 6mm ad avere i perni. Come elastico magari un 17,5mm sigalsub reactive (quello con il foro interno da 3mm).

    • ivan.palumbo scrive:

      L’idea è giusta, anche se raramente si applica ad un 75, questo fucile dovrebbe essere allestito per la manegevolezza, con il doppio elastico gli crei più attrito nei movimenti.

      Prima di pensare al doppio 14mm, prova sempre con il singolo 16mm ma di 2 o 4 centimetri più lungo di quello che hai adesso.

  105. saverio scrive:

    grazie
    vado in negozio e porto quello vecchio cos’ me ne danno uno un po più lungo…
    ancora grazie

  106. Gianmarco scrive:

    ciao sono alle prime armi con l’ arbalete e questa estate ho usato un omer xxv 82 cm con un asta devoto da 6 o da 6.25mm adesso non ricordo con precisione e un elastico da 16mm.
    Mi sono trovato benone però vorrei che il tiro fosse più veloce e anche un po piu potente inquanto riusivo a prendere solo le prede ad una distanza più corta e vorrei poter prendere prede anche a distanze maggiori.
    Che mi consigli di cambiare la testata e quindi mettere un doppio oppure mi consigli di rimanere con un solo elastico e sostituire l’ elastico dal 16mm al 18mm?

  107. luigi Beccali scrive:

    Ciao
    Volevo sapere se per il mio stessi sub Geronimo elite 85 si può fare un doppio elastico uno da 14 e uno da 16.. Tu come lo allestiresti?

  108. Alex scrive:

    salve. Ho un excalibur 2000 da 100 cm in alluminio con asta da 6,5 che attualmente monta una coppia di elastici power 18. Dato che ho in previsione di montare anche un circolare, in modo da aumentare un pò la gittata, secondo voi sostituire l’attuale coppia di elastici con una da 17,5 (sono ben accetti consigli sulla marca, purchè siano progressivi) ed aggiungere un circolare, sempre progressivo, da 16 (anche quì si accettano consigli sulla marca), eventualmente sostituendo l’asta con una da 7mm o 7.5mm se necessario, sarebbe un allestimento troppo eccessivo e rischierei di imbarcare il fusto o comunque il tiro perderebbe in precisione?
    Ovviamente gli elastici da 17.5 li prenderei un tantinello più lunghi e con un fattore di allungamento non troppo alto agganciandoli alla prima tacca mentre quelli del circolare da 16 alla seconda, magari con una ogiva piuttosto lunga in modo tale da non stirarli troppo. Tutto sommato credo che la cosa più importante sia comunque regolare la lunghezza di entrambi gli elastici in modo da farli lavorare + o – allo stesso livello, cercando però la giusta formula per evitare l’imbarcata del fusto ed un rinculo troppo violento, entrambi fattori che pregiudicherebbero la precisione del tiro.

    • Tommaso Mytom scrive:

      Secondo me tre elastici sull’excalibur sono esagerati. Non ti conviene montare una testata roller, oppure una testata diversa che ti consenta di montare tre elastici da 14?

  109. antonio scrive:

    ciao IVAN ho preso da un po di tempo un cayman carbon 90!! consumato l’elastico volevo sapere se mi potevi consigliare un buon allestimento a doppio elastico!!! l’arbalete è totalmente originale!!! graxie

    • antonio scrive:

      volevo sapere anche se mi consigli un doppio elastico differenziato grazie

    • ViperCarbon scrive:

      Ti dò una risposta anche io.
      Se il tuo cayman carbon ha l’asta di serie, che è da 6,5, puoi montare tranquillamente due elastici circolari da 14,5 tagliati a un fattore di allungamento del 320%.
      Quel fucile è abbastanza leggero, personalmente non andrei oltre quel diametro di gomme (con due da 16 avresti un rinculo non indifferente, che probabilmente inficerebbe troppo negativamente sulla precisione), e con due elastici da 14,5, il fucile resterebbe comunque abbastanza gestibile.

      Per quanto riguarda gli elastici differenziati, personalmente, nel caso di arbalete classici, preferisco usare gomme dello stesso diametro, che trovo diano più equilibrio, dal punto di vista balistico, più pttimale al fucile.
      Inoltre, secondo il mio parere, con due gomme dello stesso diametro, puoi tagliarle alla stessa lunghezza, con gomme di differente diametro, invece dovresti scegliere coefficenti diversi, in virtù proprio della differenza di diametro.

  110. Dario Pappalardo scrive:

    Ciao Ivan
    Ho appena comprato un salvimar v pro 75 ed ha l asta da 6,5 mm
    Mi consigli di usare un singolo da 17.5 o due da 14?
    Non vorrei cambiare l asta perché è nuova e non vorrei spendere ulteriori soldi ciaoo

    • ViperCarbon scrive:

      Ti rispondo anche io:
      con un’asta da 6,5 puoi usare tranquillamente due circolari da 14,5, ad esempio i sigal reactive.
      Come fattore di allungamento, inizialmente sarebbe meglio che non ti spingessi oltre il 320%, così, dopo che hai visto come spara, se non ti dovesse soddisfare, saresti sempre in tempo ad accorciare…

  111. Alessandro scrive:

    Ciao ivan,ho un mares phantom 95 monta asta da 6,5 seatec ed elastico di serie accorciato veramente duro da caricare, ho trovato delle gomme marca power latex in grande offerta, ti volevo chiedere: compro la coppia da 14mm (non 14,5) e la taglio al 330;oppure ne metto due da 15 e le taglio al 310-320?

  112. Andrea scrive:

    Ciao Ivan, so che ti hanno scritto in molti e che sarai stufo di rispondere…ma spero tu abbia 5 minuti da dedicarmi 🙂
    Sono un ragazzo con non molta esperienza e da poco vado in vacanza in Croazia o in posti con mare limpido, non ho molto fiato e infatti pesco da 0 a 7m ma credo che non mi spingerei troppo oltre in qualsiasi caso. Ho quindi comprato un nuovo fucile, il Geronimo 90 della cressi. Volevo domandarti come allestirlo al meglio, se con due elastici o con un elastico più potente? Spero vivamente che tu abbia il tempo di rispondermi 🙂 grazie in anticipo!!!

    • ViperCarbon scrive:

      Hai preso quello normale o l’elite (testata doppio foro aperta) ?

      Se è quello con testata chiusa, andrebbe già abbastanza bene così, ma visto che di serie monta un’asta da 6,5mm è meglio mettere, al posto della coppia di serie, una coppia di elastici paralleli coestrusi da 19mm.
      Invece, se è l’elite: puoi montare un paio di circolare da 14,5.
      Anche dei 16 mm potrebbero andare, ma con i 14,5, essendo un fucile leggero, sarebbe più stabile.

  113. Andrea scrive:

    ViperCarbon puoi rispondermi te?

  114. Diego scrive:

    Ciao Ivan,leggo spesso i tuoi articoli e mi sono molto utili. …io posseggo un omer exalibur 75 con asta da 7 mm e un elastico da 16 mm ….come mi consigli di allestire questo fucile al meglio? Io di solito vado in acque non molto profonde e prendo saraghi orate e quei pesci soliti…grazie

  115. Francesco scrive:

    Caro Ivan volevo sapere se secondo te l’allestimento per il fucile cressi sioux 75(che vorrei comprare per iniziare a fare pesca sub) sia buono quello di base con elastici da 13mm e asta da 6mm.

  116. Dario scrive:

    Ciao Ivan sono Dario ho appena comprato un seatec Geko 100 con configurazione della casa io gli ho cambiato subito l’asta che ho messo da 6,5 e gli elastici doppi da 16 fattore 320 cosa ne pensi?Dario

  117. Roberto95 scrive:

    Salve, ho un x fire 95 con asta 6.3 per 125. Ho provato a settarlo con un monoelastico da 17.5 mm lungo 58 cm e il
    tiro risulta essere lento.
    recentemente ho provato xon un mono da 18 lungo 54 cm e faccio enormemente fatica a
    caricarlo. Possibili soluzioni? Grazie

    • ViperCarbon scrive:

      beh, ti direi di accorciare di 2, o anche 3 cm, il 17,5, ma visto che hai difficoltà col 18 da 54 cm…

      Una possibile soluzione sarebbere quella che prevede due circolari da 14,5, tagliati al massimo al 330%, ed è già tanto: molto difficilmente andrei oltre, l’asta è pur sempre da 6,3, quindi leggerina, e la lunghezza và già bene…

  118. amelio scrive:

    Ciao sono un princinpiante. Mio zio falegname e pescatore mi ha costruito un arbalette 80 allestito con doppio elastico da 14 e asta da 6.3 mm. Può andare?

  119. Flavio scrive:

    Salve, io ho un Pathos Saragos 82, di serie esce con asta da6,25 lunga 120 e circolare da 17,5 Anaconda SP,
    per dargli un po’ di brio, senza stravolgere l’equilibrio dell’arma, non saprei se provare un doppio Sigal Extrime Power da 13,5 o un singolo sempre Extrime ma da 17,5…..AIUTO!!!!!

    Grazie Mille
    ciao

  120. Roberto scrive:

    Salve, ho appena acquistato un cressi cherokee 90 che dovrebbe essere allestito con asta 6.5 e mono cressi s45 da 18.
    Lo trovò un po duro e vorrei passare ad un doppio da 14.
    Mi consigliate questa configurazione? Dovrei anche cambiare asta con una 6.25?

    Non mi interessa una grande potenza, non ne ho necessità attualmente. Caccio prede di modesta dimensione, vorrei che fosse veloce e preciso.

    Grazie

  121. Roberto scrive:

    Infatti volevo appunto cambiare la mia con una 6.25 e due sigal brown da 14.

    Come andrebbe se lasciassi l’asta da 6.5?

    • Tommaso Mytom scrive:

      Sarebbe meno veloce.

    • ViperCarbon scrive:

      Con la 6,5, il doppio da 14,5 andrebbe tirato almeno al 3,5-3,6 per rendere bene.
      Il rovescio della medaglia sarebbe che gli elastici da 14,5 così tirati ti durano a stento una stagione.

      La 6,3 sarebbe perfetta però, così tagli i gli ela da 14,5 al 330%…

  122. Orazio galasso scrive:

    Ciao Ivan possiedo un Omer xxv da 90, mi daresti il tuo settaggio ideale con doppio da 14?
    Grazie Orazio

    • ViperCarbon scrive:

      Ciao, non sono Ivan, ma ti dò comunque un parere.

      La configurazione TOP dell’xxv, per mè, è elastico circolare, o coppia parallela, da 17,5/18mm, preferibilmente cressi s45 o sigal extrem, tagliati al 320%, e asta da 6,3, possibilmente con l’aletta rovesciata.

      Se perà vuoi proprio usare due 14,5, (se hai montato la testata aperta doppio foro, come quella del cayman hf, allora è perfetto), allora opta per due sigal extreme tagliati a non più del 320%, abbinati a un’asta da 6,3 con aletta rovesciata.

  123. Enrico scrive:

    Ciao Ivan b. Sera volevo chiederti una Cosa : oggi sono uscito circa 4 ore in mare 6 spari =6padellate. Ti spiego….. Ho comperato da circa 10 gg un sporasub aspic mimetic 90 usato con elaatici Slinger 18 e Asta da 6 se non sbaglio. La mia domanda e :il max Che posso tirare fuori da questo fucile Qual è? Grazie Mille.

    • ViperCarbon scrive:

      Ti dò anche io un’opinione.

      Potevi investire meglio i soldi 🙂

      L’aspic era un arba commerciale economico, “leggerino” e senza particolari pregi, ma visto che ormai l’hai preso, è giusto spenderci un pò di tempo per configurarlo…

      Personalmente monterei un’asta da 6,3 con l’aletta rovesciata, tipo sigal evo, e un elastico circolare da 18mm tagliato almeno al 320%, preferibilmente cressi s45.

      Così migliorerebbe sicuramente un pò…

  124. Enrico scrive:

    B. Giorno ragazzi. Forse ho sbagliato Forse no aiutatemi grazie. Ho appena comprato I G20 lunghezza 55cm da montare Sul sporasub mimetic 90.ora mi trovo come configurazione circolare g20 e gomma da 18 lunga 25cm. Ho fatto una Caz……. Grazie dei consigli.

    • ViperCarbon scrive:

      I g20 non vanno assolutamente bene per lo spora aspic, oltre tutto mi pare di capire che li usi assieme al 18 originale e alla sua astina da 6mm.

      Nel commento precedente ti ho già suggerito una configurazione “tipo” per il tuo fucile.
      E aggiungo che non devi necessariamente montare un elastico circolare, ma visto che la testina dell’aspic ha le ogive basculanti per la coppia, puoi benissimo montare una una coppia di elastici in linea, sempre s45 da 25 cm.
      O al max, se vuoi farti un circolare al metro, prendi uno spezzone di sigal extreme da 17,5, più o meno ti serve uno spezzone da 59 cm (totali) per farti un circolare tagliato al 320%.

      Con l’app del blog puoi farti il calcolo personalmente, prendendo le misure precise sul tuo fucile.

  125. Enrico scrive:

    Grazie tante Ivan, ma siccome sono in ferie ho fatto lo sbaglio di fare di testa mia perche ‘ ho poco tempo, comq il circolare g20 me lo ha cambiato perche’ mi sono accorto anch’io Che non andava bene sia nel caricarlo ma sopratutto dopo 4/5 vote Che ho sparato e successo Che lasta parte da Sola nel momento in cui aggancio il secondo elastico. Al posto del g20 Mi son fatto dare un circolare da 18 s45 (ho visto la configurazione sulla tabella), pero ‘ non sono riuscito a provarlo ieri perche’ appena ho caricato il fucile e partita lasta rompendomi lo sgancia sagola. Comq Ivan… Ho appena aperto il Calcio e ho notato Che il meccanismo sgancia Asta Era legermente piegato sicuramente a causa dei g20 Che Ann fatto troppa forza. Ora ho ricostruito larchetto sgancia sagola, ho radrizzato e abbassato con una lima lallogio dell’asta per dargli un po d’attrito sperando Che non da problemi al grilletto, ma sopratutto Che non fa partire lasta e Che regga con s45 circolare da 18 e Slinger da 18.???? Grazie in anticipo Ivan.

    • ViperCarbon scrive:

      Non sono Ivan, ma ViperCarbon 🙂

      Comunque si, il meccansimo di sgancio si è sicuramente piegato a causa dei kg esercitati dal G20, che è decisamente esagerato per quel fucile.

      Per la “riparazione”, francamente, se sei poco pratico nell’armeggiare con queste componenti, rivolgiti al personale di un negozio specializzato in attrezzatura sub, e in particolare fucili sub, anche al negozio stesso in cui l’hai acquistato (magari facendo leva sulla garanzia, se attiva).

      Oltretutto, il tuo modello di aspic è fuori produzione da un pezzo, in pratica hai acquistato un fondo fi magazzino, e se necessita della sostituzione dell’intero meccansismo di sgancio, allora la cosa può diventare problematica.

      Ti dico questo perchè adesso il fucile, avendo il meccansimo di sgancio “manomesso”, per così dire, è diventato potenzialmente pericoloso.

  126. Enrico scrive:

    Grazie viper ma il fucile è stato acquistato usato, comq appena ho la possibilita ‘ (condizioni meteo permettendo) lo provo con la configurazione da tabella cioe’ circolare da 18 s45 e Slinger 18. Dici Che è troppo per quel fucile?

    • ViperCarbon scrive:

      Diciamo che il 18mm originale và +o- bene, solo che il problema è l’asta da 6mm, infatti quell’elastico da 25 cm è tirato circa al 350%, chè è decisamente troppo per un’asta da 6mm e considerando che è un 18mm.

      Comunque se riesci a farti sistemare perbene la scatola di sgancio, la configurazione che ti ho indicato qualche commento più sù è pressochè perfetta per il tuo aspic…

  127. Enrico scrive:

    Grazie Mille viper gentilissimo, allora metto su solo il circolare (S45) Che tralaltro ho Gia ‘ e Asta da 6.3 rovesciata giusto? Un salutone viper.

    • ViperCarbon scrive:

      Si, giusto: s45 + asta da 6,3 con aletta rovesciata, stessa lunghezza dell’attuale, o meglio 5 o anche 10 cm al max in meno se l’attuale asta ha la “vecchia” lunghezza standard, ovvero sporge di 40 cm dallla testatata del fucile.

      Potresti “osare” e adoperare anche un’asta che sporga di “soli” 15-20 cm, ma visto che sei alle prime esperienze meglio restare con l’asta “lunga”, visto chè è un pò più facile e istintivo mirare.

      Per la scelta dell’asta, le sigal evolution sono ottime, anche se qualcuno potrebbe aver da ridire sui pernetti.

      Nel tuo caso ti serve una 6,3 da 120 cm con aletta rovesciata e perni alti.

  128. enrico scrive:

    ciao viper b.sera … mi chiedevo se in futuro il fucile in questione si potrebbe trasformare in un roller mono elastico… magari un 80 con gomme da 16 o da 14 .dici che non ne vale la pena ? e una c……..?

    • ViperCarbon scrive:

      In effetti, volendo lo potresti rollerizzare, o ancor meglio trasformarlo in un demo3 o fusion 1.
      Non ricordo il diametro del fusto, mi sembra 28mm…

      Però, obiettivamente, non è che ne valga poi tanto la pena, perlopiù perchè ci dovresti spendere abbastanza di più di quanto hai pagato il fucile…

      Personalmente su quel fucile non farei una modifica tanto radicale, piùttosto, se ti capita di acquistare un 90/95 più “serio”, tipo seatec snake/geko o pathos laser, giusto per citarne un paio, puoi “riciclare” questo intinct per farne un 55/60 da tana e/o torbido “pesante”.
      Questa sarebbe una modifica relativamente semplice da fare, anche se irreversibile: basterebbe tagliare a misura il fusto, rifare i fori per le spine della testata, e infine recuperare anche l’asta tagliandola e filettandola, in modo da poter montare una fiocina.

  129. Enrico scrive:

    Grazie veramente tante dei consigli viper terrò presente

  130. Enrico scrive:

    B.sera viper avrei bisogno di un consiglio,ho da poco acquistato un Roller inverter 85 artigianale allestito nel seguente modo: asta 6.5 x 120 , una coppia di Gomme superiore da 14 con climax all’interno e sinceramente non so se sono progressive o reattive, quelle inferiori sono 2 coppie da 15 colore verde acido se non sbaglio sono quelle della Salv…., domenica scorsa sono stato al mare e l’ho provato rimanendo molto deluso soprattutto per il rinculo che si sentiva molto,e infine l’asta non stendeva bene la sagola .Allora mi son chiesto che magari sono state sbagliate le misure degli elastici .Ho provato a cercare molte guide per calcolare la misura delle Gomme,ma non c’è stato verso mi sono reso conto che cambia tutto riguardo questo tipo di sistema. Sinceramente stavo( provando) per logica a prendere le misure per il calcolo delle Gomme cioè: x le superiori- ultima tacca , centro puleggia per le inferiori- dente aggancio , centro puleggia. Grazie in anticipo viper.

    • ViperCarbon scrive:

      Ciao, sui calcoli per roller e inverter sono poco ferrato. Per il momento continuo a usare con discreta soddisfazione gli arba classici, e soprattutto oleopneumatici, ed il motivo è proprio che il sistema in generale, e i calcoli, sono più rognosi, oltre a essere più esoso sostituire le gomme quando sono alla frutta. 🙂

      E’ un inverter in legno, o alluminio o carbonio ?

      Il fattore di allungamento degli elastici attuali qual’è ?

      Per la coppia superiore misura, non dal perno della puleggia, ma dalla fine della puleggia stessa (l’estremità anteriore), all’ultimo perno/tacca. Poi fai lo stesso calcolo che faresti per un arbalete normale.

      Per le due coppie inferiori, prendi la misura dal “fine puleggia” all’attacco inferiore della relativa coppia, e fai il solito calcolo.

      Così, “a naso”, direi che l’asta è troppo leggera per gli elastici così tirati, e viceversa gli elastici sono un pò troppo tiratelli per quell’asta.

      “Purtroppo” bisognerebbe andare quasi per tentativi con questi fucili.

      Personalmente cambierei sia l’asta che gli elastici.

      Per quanto riguarda l’asta, passerei almeno a un 6,75 x 120.
      Per gli elastici, sceglierei degli alemmanni l400 da 14mm sopra e l400 da 16 sotto.

      Poi, una volta decisi i fattori di allungamento, si tagliano le singole coppie, e nella coppia superiore ci và infilato uno spezzone (la lunghezza deve essere relativa al massimo allungamento dell’elastico che vuoi ottenere, per cui, generalmente, la misura della corsa superiore + la porzione di elastico che gira nelle pulegge) di dyneema “scalzato” da 1 mm circa. E poi restano da fare un bel pò di legature.

      Come hai già scritto anche tù, questo sistema, nonostante i vantaggi che ne “dovrebbero” derivare, è parecchio macchinoso rispetto a un comune, e molto più semplice, arbalete. 🙂

      Ultima cosa: mi pare che la roisub venda ancora i kit di coppie già fatte e legate, dovrebbe esserci anche il kit per un inverter 85…

  131. Sebastiano scrive:

    Ciao Ivan, ciao ViperCarbon.
    Ho appena comprato un arbalete artigianale in legno di seconda mano.
    É un 95 armato con un’asta Salvimar da 7 mm di 120cm con aletta sotto.

    Ha due elastici da 14 mm caricati al 390% (anteriore) e 370% (posteriore).
    Li carico senza sforzo.

    Sapendo che il fattore di allungamento dovrebbe essere intorno al 320%, vorrei chiedere che problemi puó dare avere un fattore di allungamento cosí alto.
    Inoltre ho notato che, nonostante una precisione incredibile dell’arbalete, la gittata utile é molto piú corta di quanto mi aspettassi. Incrementare il diametro a 16 mm e la lunghezza degli elastici (diminuendo la lunghezza degli obus in dynema che attualmente sono di 7 cm dalla legatura) potrebbe aiutare a incrementare la gittata?

    Grazie mille per la risposta

    • ViperCarbon scrive:

      Ciao Sebastiano, che elastici usi ?

      Effettivamente i 14 mm richiedono uno sforzo così basso per essere stirati che si possono tagliare a fattori molto più esasperati rispetto ad elastici più grossi. Ma c’è un però: oltre a durare molto meno, per quanto possano essere progressivi, danno tutto e subito.
      Mi spiego meglio: in pratica il tiro, per quanto veloce, ha una gittata utile minore rispetto alla gittata che si avrebbe adottando un setup più “pesante”.
      Certo non è una differenza di metri, ma si vede…

      La “soluzione” potrebbe essere usare due circolari sigal reactive da 16 coestrusi (di solito uso proprio questi, oppure gli extreme, o i c4 bb reactive di solito, e mi sento di consigliarteli)tagliati entrambi al 320%, l’archetto in dyneema fallo da 4-5 cm.
      Magari usa l’app online del blog per fare il calcolo/i.

      L’asta con aletta rovescita và bene sia come diametro che come lunghezza, e anzi, visto che è una 7 mm, è perfetta per il doppio da 16.

      C’è da dire però che cambiando elastici, quasi sicuramente perderesti il feeling, feeling che dovrai recuperare con un pò di pescate di allenamento. Magari anche un pò di tiro a segno prima di uscire dall’acqua non guasterebbe, e velocizzerebbe la cosa…

      Poi, il fattore che ti ho consigliato và bene per i sigal, che ormai, per le carattestiche costruttive che hanno, sono diventati duretti da stirare, quindi occhio a non esagere nel caso in cui tagliati al 3,2 non ti soddisfacessero appieno, anzi, se cominci con un 310% probabilmente è anche meglio, così inizi ad abituarti agli elastici nuovi, e tra un pò di pescate potrai comunque accorciarli e portarli al 3,2, max 3,3, oltre evita di andare, perchè come scrivevo prima, sono belli duretti da stirare.

      Per qunto riguarda i problemi che avresti con i 14 tirati così tanto, principalmente avresti un usura precoce degli alastici, nel senso che si “smoscerebbero” in fretta, sicuramente non durerebbero una stagione alla media di 4-6 battute di pesca al mese…
      Per la cronaca, dove uso i doppi circolari da 14, li uso con asta da 6,3 o al max 6,5, e molto difficilmente li taglio oltre il 3,5…

      Un’ultima cosa: pensacci bene se cambiare o meno elastici, visto che con questo fucile, così com’è ora, “siete” precisi.

  132. Sebastiano scrive:

    grazie mille per la risposta.

    Al momento sto montando due elastici Omer Performer 2 da 14.
    Pensavo di montare dei cressi purple pure da 16 tagliati al 320%. Come credi che possano andare? Sono abbastanza progressivi?

    • ViperCarbon scrive:

      Hmm, questi cressi al mt viola ancora non ho avuto occasione di provarli, per cui non saprei dirti come sono rispetto ai sigal nuovi o ai c4 bb, però la cressi ha quasi sempre fatto buoni elastici…
      Dalle immagini e dalle schede non riesco a capire quant’è il diametro interno del foro. I sigal nuovi hanno un foro interno < 1,5 mm e la differenza si sente rispetto ai "vecchi" quando li stiri, d'altro canto possono essere tagliati a fattori più bassi, rendendo lo stesso carico di quelli vecchi col foro più largo (i sigal evo sono veramente tosti da tira al 3,4 o oltre, a differenza dei vecchi, dove la cosa era fattibile).
      Questi cressi, così a "naso" penso siano col foro da 2 mm (se hai un calibro a portata di mano prova a misurarlo, benchè la misura non sarebbe precisa al decimo di millimetro, però un indicazione di massima la darebbe ugualmente), per cui, se trovi più facilmente questi dalle tue parti, o comunque li preferisci, prendili pure, e tagliali pure al 320%, perchè se il forellino è da 2 mm ca., dopo poche pescate li potrai già portare al 330%, per avere qualcosa in più nel tiro. Col rinculo non dovresti avere grossi problemi, visto che il fucile è in legno…

Scrivi una risposta

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori

*

emma greenwell nude megan foxx sex selfie sweaty sex gif anna faith boobs selena gomez leaked n udes sarah nowak nude pic erica durance nudes morena baccarin the fapening jennifer aniston the fappening erin andrews boob lizz and maddie leaked nudes courtney love nude juno temple nude rosa mendes nude michelle trachtenberg nipples rachel nichols leaked photos celeb cleavage gif selena gomez tits zoe kravitz nude pics nude nicki minaj
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi