Articoli in carbonio

Catalogo Carbonio GFT 2014

gft-04Mi è appena giunto il nuovo catalogo della GFT Carbonio, che ormai da anni è specializzata nella produzione di pinne e accessori in materiale composito, soprattutto carbonio.

La novità 2014 consiste nelle varianti, infatti tutte le pale sono state impreziosite da una livrea mimetica personalizzabile a seconda dei gusti del cliente. Inoltre grazie alla collaborazione con Polo Sub è possibile avere un effetto estetico uniforme alla livrea della muta, complimenti!

Test Salvimar Voodoo Carbon Open 85

La scorsa estate ero alla ricerca di un fucile semplice, leggero nei movimenti, e che mi avrebbe soddisfatto nel tiro. Sia perchè era un nuovo modello, sia dalla pubblicità, sia dall’ eleganza, e dalla convenienza dell’oggetto, decisi di acquistare il nuovo Salvimar Voodoo Carbon Open nella misura più corta, ovvero l’ 85 che è perfetta per la pesca all’agguato e l’aspetto in basso fondo o nel torbido.

Skinner Ergo 110, arbalete monoscocca in carbonio by Hunt

Hunt Carbon Technology è una piccola ma specializzata realtà artigianale Toscana, che realizza prodotti ed accessori specifici per la pesca subacquea e l’apnea. Paolo Dainelli, appassionato e competente pescatore e cacciatore, sfrutta anche l’esperienza maturata in anni di pratica del tiro  con armi da fuoco, per la progettazione ed ottimizzazione dei suoi prodotti. Utilizzando progetti e design all’avanguardia, materiali e lavorazioni d’eccellenza, idee e finiture di qualità esclusiva realizza: mulinelli, ogive, aste, staffe per videocamere, meccanismi di sgancio, in materiali e finiture particolari. Pale pinne e fucili in carbonio preimpregnato ad alto modulo e molto altro.

I miei C4 Monoscocca

MONOSCOCCA, O LO AMI O LO ODI! Ricordo ancora il mio primo monoscocca C4;  dopo un notevole investimento economico,da solo, nel mio box di casa lo giravo e rigiravo ammirandolo, era un 100 a filettatura (quelli a pallina non erano ancora in produzione) ponticello in lega asta con tacche. Non vedevo l’ora di provare in acqua questo fatidico cannone aspettandomi chissà quali risultati.

Finalmente arriva il primo giorno, sul gommone ho tutto ciò che serve per bilanciarlo, cioè nastro isolante e piombini da 5 gr opportunamente appiattiti.

Lo metto in acqua, lo osservo affondare, prima ,seconda terza prova, bene penso che così possa andare. Ho montato una coppia di gomme da venti usate che avevo montato su un altro 100. Provo a caricare,  la prima tacca arriva con non poche difficoltà, la seconda neanche a parlarne! Decido di scaricare il fucile e di cambiare la coppia di elastici. Intuendo la possibile difficoltà nel carico ho con me la scorta di elastici da 16 archetti lunghi, archetti corti. Bene con la coppia da sedici e l’archetto lungo carico a seconda tacca, finalmente!

GFT Carbonio Aero – Le pinne “spaziali”

Scusate l’allusione ai cartoon anni 70, ma questa volta ci voleva proprio un’esclamazione all’altezza della notizia che mi è appena giunta, la nuova pala in carbonio della vulcanica GFT. Si chiama Aero, non a caso, infatti GFT oltre ai precedenti standard di qualità ed esperienza ha messo in campo anche la partnership con gli ingegneri dell’Università di Lecce, andando a lavorare con tecniche e tecnologie aeronautiche per realizzare una pala dalle caratteristiche senza precedenti.

La nuova tecnologia di produzione chiamata HF (Hot Forming) prevede la totale eliminazione di qualunque imperfezione e infiltrazione d’aria nel processo, ottenendo quindi una lastra di composito perfetta, comunque lasciamo questi dettagli ai tecnici e parliamo invece del nostro sport.

Le pinne in carbonio GFT Aero sono veramente rivoluzionarie, una flessibilità e resistenza mai raggiunte da altri modelli, a questo punto penserete che una pala così non spinge molto, invece no, sono stati in grado di mantenere le caratteristiche di reattività e ritorno elastico classiche delle pinne in carbonio. Sapete quanto pesa una pala? poco meno di 250gr, una piuma!

L’era dei fucili in carbonio

Dalle biciclette alle auto sportive, oggi il carbonio è diventato il materiale d’eccellenza per tantissimi oggetti anche del quotidiano fino alla moda e accessori. Le caratteristiche di robustezza e peso, l’hanno reso come il materiale ideale per la realizzazione di fucili in carbonio.

L’unica pecca è il costo, infatti il carbonio ha bisogno di un processo di lavorazione manuale e complicato, particolarità che obbligatoriamente incide sul costo finale dei prodotti più complessi. Un fusto cilindrico è una cosa relativamente semplice da realizzare, infatti costa poco di più rispetto ai precedenti materiali.

Grazie alle proprietà del carbonio si possono realizzare fucili di qualunque forma e spessore, riuscendo in alcuni casi a sopraffare il grande concorrente del settore, il legno, con la produzione ad esempio di una testata ridottissima. Sicuramente la qualità più ricercata dai pescatori è la durezza, in modo da poter caricare a piacimento il fucile senza che questo si fletta sotto la forza di uno o più elastici in tensione.

Mute su misura Carbonio GFT – sconti fino a fine giugno

Tutti conosciamo l’eccellenza delle pinne GFT, ma forse pochi sanno che la specializzazione di questa azienda si estende fino alla fornitura di mute su misura. Carbonio GFT in stretta collaborazione con la Neos (esperti in mute e accessori in neoprene) hanno studiato una serie di mute dedicate alla pesca subacquea, rifinite in ogni dettaglio e realizzate su una vastissima base di esperienze nel settore.

Dovè la novità? Nel prezzo! Fino a fine giugno 2011 potete contattare la GFT e ricevere uno sconto del 20% su tutte le mute. Per accedere a questo sconto eccezionale dovete ordinare la vostra muta entro questo mese e avvisare l’azienda che siete i lettori di “Pesca Sub Blog” (cioè il nostro sito).

Pinne in carbonio GFT Bassofondo Medium

pale in carbonio gft bassofondoHo sempre letto su molti forum delle eccezionali prestazioni delle pinne in carbonio, a sentire alcuni utenti sembra che con queste pinne nuoti come se avessi un motore ai piedi. A questo punto volevo provarle anche io e dopo tante letture e ricerche ho finalmente trovato il prodotto giusto fra prezzo e caratteristiche, ovvero le GFT modello Bassofondo. Le pinne in carbonio costano più del doppio di una normale pinna in polimero (plastica) quindi dovevo scegliere per bene, visto il portafoglio risicato non potevo permettermi errori.

Ho cominciato quindi a spulciare online tutti i cataloghi dei produttori di artcoli in carbonio e ho scelto la GFT perchè i suoi prodotti, a parità di caratteristiche, costano qualcosina in meno e soprattutto hanno dei modelli dedicati alle varie profondità di esercizio o tecniche di pesca. Altro particolare che mi è piaciuto è la loro sobrietà estetica con un colore grigio/nero opaco privo di loghi o disegnini dai colori vivaci.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi